Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
14/06/2012

Malattie sessualmente trasmesse - Parte 1: modalità di contagio, tempi di latenza


Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano

A cura di: Dott.ssa Nicoletta Orthmann (O.N.Da)
Malattie sessualmente trasmesse - Parte 1: modalità di contagio, tempi di latenza

Sintesi dell'intervista e punti chiave

Sulle malattie a trasmissione sessuale c’è ancora molta reticenza e disinformazione: le donne ne sanno poco, e in genere si crede che siano esclusive di alcune categorie a rischio. In realtà, le oltre 30 patologie di questo famiglia possono aggredire chiunque, ed è indispensabile conoscerle bene per evitarle e proteggere in modo efficace la propria salute generale, sessuale e riproduttiva.
Come si trasmettono queste particolari infezioni? Esiste il rischio di ammalarsi anche al di fuori dei rapporti sessuali? Che cos’è il tempo di latenza, e perché è un concetto importante ai fini della diagnosi e della prognosi?
In questa prima parte dell’intervista rilasciata per O.N.Da, Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna, la professoressa Graziottin illustra:
- come qualsiasi tipo di rapporto sia potenzialmente a rischio: vaginale, anale, orale;
- l’importanza di proteggersi sempre con il profilattico, in ogni rapporto, sin dall’inizio del rapporto;
- come le donne tendano a sottovalutare la pericolosità di certe forme di intimità, e il medico dal canto suo provi imbarazzo a porre domande precise al riguardo;
- perché i sintomi di una malattia infettiva possono manifestarsi anche in organi non appartenenti all’apparato genitale;
- quali modalità di contagio esistono oltre al rapporto sessuale;
- la fascia d’età più colpita da queste patologie;
- come spesso un rapporto non protetto esponga a più di una patologia, a diverso tempo di incubazione, e sia quindi necessario un monitoraggio clinico non solo immediato, ma anche a medio termine.

Per gentile concessione di O.N.Da - Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna

top


Audio e video stream correlati:
Malattie sessualmente trasmesse: come si diffondono, come difendersi – Parte 1
Malattie sessualmente trasmesse - Parte 10: consigli di prevenzione
Malattie sessualmente trasmesse - Parte 8: l'epatite B
Malattie sessualmente trasmesse - Parte 7: i fattori di rischio legati al fumo
Malattie sessualmente trasmesse - Parte 6: alcune specifiche modalità di trasmissione
Malattie sessualmente trasmesse - Parte 5: i sintomi e i segni
Malattie sessualmente trasmesse - Parte 4: l'importanza dell'autoprotezione
Malattie sessualmente trasmesse - Parte 3: Papillomavirus, fattori di rischio e vaccinazione preventiva
Malattie sessualmente trasmesse - Parte 2: il Papillomavirus
Malattie sessualmente trasmesse: come proteggere i nostri figli

Parole chiave:
Malattie sessualmente trasmesse - Profilattico


© 2012 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.