Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Elemento angolo titolo sezioneLa tua ginecologa

Tacco 12: si può portare in gravidanza?

L’immagine di Amal Alamuddin Clooney all’Onu ha fatto il giro del mondo: in attesa di due gemelli, l’affascinante avvocata sfoggia un paio di scarpe super glamour con tacchi a spillo. In realtà, durante la gravidanza sarebbe meglio utilizzare calzature con tacchi larghi e bassi, per evitare rovinose cadute: un’eventualità resa più probabile dai mutamenti che in quei mesi intervengono nella struttura delle articolazioni, nell’assetto complessivo del corpo e nella tenuta dei piedi.
In questo articolo la professoressa Graziottin illustra:
- che cosa accade all’arco plantare dei piedi durante la gestazione;
- i tre fattori che determinano queste modificazioni;
- il maggior rischio di cadute e distorsioni che ne deriva;
- che cos’è, in particolare, la relaxina e quale funzione svolge;
- fino a quando si possono usare tacchi alti, ma solo per brevi periodi di tempo;
- in quale fase della gravidanza arriva il momento di preferire i tacchi bassi, per la sicurezza propria e del piccolo che verrà.

Articolo completo

Elemento angolo titolo sezionePrimo piano

Il sorriso e le sue basi biologiche – Parte 1

Da che cosa nasce il sorriso? Perché qualcuno è sorridente fin da piccino e altri sembrano tristi “ab ovo”? Quanto contano genetica, epigenetica, ambiente uterino, certezza d’amore, ambiente, educazione e fortune della vita? E’ possibile imparare a sorridere, con gli occhi e con il cuore? Benché ci si riferisca al sorriso pensando alla sola bocca, l’espressione coinvolge infatti anche gli occhi...

Articolo completo

Elemento angolo titolo sezioneLe vostre domande

Dopo il parto: quando il desiderio dell'uomo si riduce

“Cara professoressa, le scrivo per un problema che mi preoccupa e mi mortifica. Ho 31 anni, sono sposato da quattro. Amo molto mia moglie. Dieci mesi fa è nato la nostra prima figlia, Viola: è splendida e sta benissimo. Sono stato in sala parto: un’esperienza coinvolgente, sono felice di averla vissuta. Credo di essere un buon papà e un buon marito. Il problema è che, da quando è nata Viola, il mio desiderio è crollato”...

Articolo completo

Elemento angolo titolo sezioneAudio & Video stream

Fibromi uterini: caratteristiche, sintomi e diagnosi

I fibromi uterini sono il tumore benigno femminile più frequente: interessano fino al 40% delle donne in età fertile, 24 milioni di pazienti in Europa, 3 milioni in Italia. Se ne è parlato il 21 febbraio a Milano, nel corso di una conferenza stampa che ha fatto il punto sulla patologia e sulle più efficaci opzioni terapeutiche.
In questa intervista, la professoressa Graziottin illustra...

Guarda il video

Elemento angolo titolo sezioneL'angolo del medico

Graziottin A. Truncellito M.T.
Fibromi uterini: impatto sulla femminilità
Abstract, Parte 2, Conferenza stampa su "I fibromi uterini sotto la lente", Milano, 21 febbraio 2017

I fibromi uterini possono avere pesanti ricadute sulla sfera emotiva ed erotica della donna, soprattutto quando i sintomi sono invalidanti.
In questo articolo, la professoressa Graziottin, con la collaborazione giornalistica della dottoressa Maria Teresa Truncellito, illustra:
- l’impatto sulla vita quotidiana e sul lavoro dei flussi abbondanti indotti dal fibroma;
- in che modo il fibroma può alterare il senso di femminilità e di maternità, la funzione sessuale e la relazione di coppia;
- come la donna vive l’isterectomia quando non ha ancora figli o quando l’utero ha per lei un forte valore simbolico.

Articolo completo

Elemento angolo titolo sezioneAggiornamenti scientifici

Graziottin A.
Bibite zuccherate e rischio di diabete gestazionale: uno studio spagnolo
"Science News" - Segnalazioni e commenti on line su articoli scientifici di particolare interesse

Valutare l’impatto del consumo di bibite zuccherate sul rischio di diabete mellito gestazionale: è questo l’obiettivo dello studio di M. Donazar-Ezcurra e collaboratori, del Dipartimento di Medicina preventiva e salute pubblica dell’Università di Navarra a Pamplona, Spagna...

Articolo completo

Elemento angolo titolo sezioneSchede mediche

Microbiota intestinale e salute della donna: un universo da scoprire

Il microbiota umano è l’insieme dei microrganismi che si trovano nel tubo digerente e costituisce l’ecosistema più concentrato a tutt’oggi noto.
In questa scheda medica illustriamo:
- la differenza fra microbiota e microbioma;
- come il microbiota cambia da persona a persona, nelle differenti porzioni dell'apparato gastro-intestinale e nelle diverse fasi della vita;
- i concetti di eubiosi e disbiosi;
- le correlazioni fra microbiota e salute, con particolare attenzione alle funzioni cerebrali;
- che cosa sono i probiotici, i prebiotici e i simbiotici;
- come scegliere il trattamento più adeguato per proteggere o ripristinare la salute dell'intestino.

Articolo completo