EN

Menopausa e pelle secca: il ruolo delle ghiandole sebacee

Menopausa e pelle secca: il ruolo delle ghiandole sebacee

21/01/2021

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Sintesi del video e punti chiave

La carenza di estrogeni e testosterone conseguente alla menopausa può alterare il funzionamento delle ghiandole sebacee e sudoripare. La conseguenza non è solo una sgradevole sensazione di pelle secca, ma anche una modificazione del personalissimo profumo che ogni donna ha. In positivo, una terapia ormonale su misura può proteggere le ghiandole e ridonare freschezza alla pelle.
In questo video, la professoressa Graziottin illustra:
- che cosa sono le ghiandole esocrine;
- in quale misura l’attività delle ghiandole sebacee e sudoripare può ridursi con la menopausa;
- come la carenza ormonale riduca la produzione sia del film lipidico che protegge la pelle dalla disidratazione e dagli agenti esterni, sia dei feromoni, che determinano la nostra “carta di identità olfattiva” e accrescono l’attrattività sessuale;
- i benefici di una terapia ormonale sostitutiva personalizzata e iniziata subito dopo la menopausa.

Realizzazione tecnica di Monica Sansone

Parole chiave:
Estrogeni / estradiolo / estriolo / estetrolo Ghiandole sebacee e sudoripare Menopausa / Sintomi menopausali Olfatto / Feromoni / Anosmia Pelle / Malattie della pelle Terapia ormonale sostitutiva Testosterone

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato su questo e altri temi di salute e benessere con la nostra newsletter quindicinale

Iscriviti alla newsletter