EN

A tavola: perché in menopausa si digerisce meno bene

A tavola: perché in menopausa si digerisce meno bene

04/02/2021

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Sintesi del video e punti chiave

La menopausa condiziona anche il corretto funzionamento dell’intestino e delle ghiandole che secernono gli enzimi digestivi. Di conseguenza, la donna fa più fatica a digerire gli alimenti consueti e, in certi casi, può soffrire di stitichezza. In positivo, una terapia ormonale personalizzata e tempestiva, unita a corretti stili di vita, può attenuare questi sintomi.
In questo video, la professoressa Graziottin illustra:
- perché la mucosa dell’intestino è considerata una barriera esterna del corpo;
- come la digestione sia favorita da enzimi secreti dalle ghiandole esocrine intestinali e dal pancreas;
- perché il pancreas è una ghiandola sia esocrina sia endocrina;
- come la menopausa riduca la quantità e la qualità degli enzimi intestinali e pancreatici, provocando difficoltà digestive e un rallentamento del transito, sino alla stipsi;
- i quattro rimedi che, insieme al movimento fisico quotidiano, possono restituire un buon livello di benessere: terapia ormonale sostitutiva; alimentazione ricca di fibre; idratazione abbondante; probiotici.

Realizzazione tecnica di Monica Sansone

Parole chiave:
Alimentazione e dieta Digestione Intestino / Salute dell'intestino Menopausa / Sintomi menopausali Pancreas Probiotici, prebiotici e simbiotici Terapia ormonale sostitutiva

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato su questo e altri temi di salute e benessere con la nostra newsletter quindicinale

Iscriviti alla newsletter