EN

Sport e voglia di vincere - Parte 4: La pillola, una grande amica delle sportive

Sport e voglia di vincere - Parte 4: La pillola, una grande amica delle sportive

04/11/2010

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano

Sintesi del video e punti chiave

Le atlete, donne intelligenti e molto attente al loro futuro, sanno che la pillola contraccettiva può essere una preziosa alleata non solo della salute, ma anche della performance sportiva. Innanzitutto perché, se assunta in continua, ossia senza interruzioni, consente di eliminare (reversibilmente) il ciclo, e di affrontare quindi i giorni delle gare in perfetto equilibrio ormonale, fisico ed emotivo.
Oltre a questa possibilità di “programmazione” psicofisica, quali altri vantaggi offre la contraccezione ormonale?
La professoressa Graziottin illustra:
- come la pillola, riducendo la quantità del flusso, consenta di tenere sotto controllo il dolore mestruale (dismenorrea) e di evitare un’eccessiva perdita di ferro, emoglobina e globuli rossi, che a sua volta provoca anemia;
- la misura in cui aumenta il dolore in caso di flussi abbondanti;
- perché l’anemia è nemica della perfomance sportiva;
- gli vantaggi offerti dalla pillola nella cura dei sintomi dell’endometriosi;
- come la pillola al drospirenone consenta di eliminare, o almeno attenuare, la sindrome premestruale.

Per gentile concessione di Intermedia News TV

Parole chiave:
Adolescenti e giovani Pillola al drospirenone Pillola contraccettiva continuativa Sport e movimento fisico

Iscriviti alla newsletter