EN

I benefici del movimento fisico – Parte 4: sistema limbico e tono dell'umore

I benefici del movimento fisico – Parte 4: sistema limbico e tono dell'umore

21/09/2017

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Sintesi del video e punti chiave

Il movimento fisico è indispensabile al buon funzionamento non solo del sistema neurovegetativo, di cui abbiamo parlato la scorsa settimana, ma anche del sistema limbico, che governa le emozioni, gli affetti e soprattutto il tono dell’umore. Se quest’area del cervello si trova in condizioni ottimali, siamo sereni e sorridenti, e abbiamo bassi livelli di irritabilità, tensione e ansia.
In questo video, la professoressa Graziottin illustra:
- come il movimento fisico aumenti i livelli di serotonina, il neurotrasmettitore da cui dipende il buon umore e che è concentrato soprattutto nell’intestino;
- la conseguente importanza della salute intestinale per il buon funzionamento del cervello;
- un secondo importante beneficio dell’attività fisica a livello del sistema limbico: l’aumento delle endorfine, le molecole della gioia;
- perché è fondamentale che lo sport sia praticato con serenità, senza troppa attenzione alla qualità della performance;
- perché l’esercizio fisico deve essere graduale e proporzionato al livello di allenamento, all’età e alle vulnerabilità individuali;
- che cosa si intende, in particolare, per attività “moderata”, e quali sono i suoi straordinari benefici per la salute a lungo termine;
- i vantaggi aggiuntivi del “nordic walking” rispetto alla semplice camminata a passo sostenuto;
- le due stagioni della vita in cui le donne sono particolarmente vulnerabili all’ansia e durante le quali è dunque indispensabile intensificare l’attività fisica quotidiana, meglio ancora se in compagnia di una persona amata.

Per gentile concessione di Medicina e Informazione WebTv

Parole chiave:
Ansia Depressione / Tono e disturbi dell'umore Intestino / Salute dell'intestino Sistema limbico Sport e movimento fisico

Iscriviti alla newsletter