EN

Integratori in gravidanza: la formulazione farmaceutica. Consigli alimentari

Integratori in gravidanza: la formulazione farmaceutica. Consigli alimentari

30/11/2017

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Sintesi del video e punti chiave

La donna dovrebbe assumere un buon integratore alimentare prima, durante e dopo la gravidanza, fino al termine dell’allattamento: è quindi importante che possa scegliere la formulazione farmaceutica a lei più gradita, in modo da garantire la massima continuità di utilizzo dell’integratore stesso. Un secondo, importante fattore da tenere presente è la distribuzione degli alimenti nell’arco della giornata, in funzione dei bioritmi della gestazione.
In questo video, la professoressa Graziottin illustra:
- alcuni vantaggi della formulazione in bustine rispetto alle compresse o alle capsule;
- perché le bustine orosolubili, in particolare, sono preferibili per le donne che soffrono di vomito gravidico, reflusso gastrico, intolleranza al lattosio, sensibilità al glutine e celiachia;
- che cosa è opportuno mangiare nelle diverse ore della giornata, e in quali dosi;
- perché i carboidrati complessi, come i legumi e i cereali, dovrebbero essere assunti alla sera;
- che cos’è l’ormone lattogeno placentare e quali funzioni svolge nell’alimentazione notturna del feto;
- i vantaggi per la mamma e il bambino di un’alimentazione equilibrata e ben distribuita nel corso della giornata.

Per gentile concessione di Medicina e Informazione WebTv

Parole chiave:
Alimentazione e dieta Gravidanza Integratori alimentari Puerperio Vitamine e oligoelementi

Iscriviti alla newsletter