Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
segnala
25/04/2013

Primo figlio: qual è per la donna l'età giusta? - Prima parte


Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano

A cura di: Nicoletta Carbone (Radio 24)
Sintesi dell'intervista e punti chiave

Primo figlio: qual è per la donna l'età giusta? - Prima parte

Scarica l'intervista:
Primo figlio: qual è per la donna l'età giusta? - Prima parte
(10.126 kByte)

Sintesi dell'intervista e punti chiave

Esiste un’età ottimale per avere il primo figlio? E’ difficile dirlo, perché spesso le mamme quarantenni invidiano la maggiore energia delle ventenni; e queste, a loro volta, talora rimpiangono di non avere avuto più tempo per se stesse, per la carriera, per il divertimento. L’età “giusta” è in realtà la risultante di un mix di variabili biologiche, emotive, relazioni e ambientali che, a seconda delle persone, possono dare risultati molto diversi. Il vero fattore critico, però, resta la natura, con le sue potenzialità e i suoi limiti: se la si dimentica, spostando troppo in avanti il momento del concepimento, si corre il rischio di andare incontro ad amare sorprese.
Sulla base di quali elementi una donna di oggi sceglie il momento della maternità? Quali sono i rischi di una gestazione tardiva? E quali sono i limiti invalicabili che il naturale invecchiamento pone ai nostri sogni?
Nella prima parte dell’intervista per la trasmissione “Essere e benessere” di Radio 24, la professoressa Graziottin – traendo spunto dalle testimonianze di Sveva Sagramola e Eleonoire Casalegno – illustra:
- il denominatore comune, a livello psichico e relazionale, di ogni gravidanza felice;
- le quattro diverse età di riferimento per avere un figlio: biologica, emotivo-esistenziale, maschile, economico-professionale;
- che cosa accade quando le quattro età non si armonizzano fra loro, e la donna attende troppo prima di tentare una gravidanza;
- quali fattori biologici, legati al passare del tempo, mettono progressivamente in pericolo la fertilità: esaurimento degli ovociti, fibromi uterini, endometriosi, infezioni pelviche a carico delle tube e dell’endometrio;
- i rischi di una gestazione tardiva, in termini di abortività spontanea e malformazioni fetali.

Per gentile concessione di Radio 24

top


Audio e video stream correlati:
Rischio ostetrico: da cosa dipende, come ridurlo – Parte 4
Il lungo e straordinario viaggio della gravidanza – Parte 1
Primo figlio: qual è per la donna l'età giusta? - Seconda parte
Aspettare un figlio - Parte 3: relazione di coppia, accertamenti medici
Aspettare un figlio - Parte 2: iperosmia gravidica; alimentazione ottimale
Aspettare un figlio - Parte 1: età ottimale per il concepimento; come prepararsi al meglio
Gravidanze over 40: la verità medica oltre l'apparenza mediatica
Gravidanza: come prepararsi al meglio

Parole chiave:
Fertilità e infertilità - Gravidanza tardiva - Primo figlio

segnala

© 2013 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.