Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
12/01/2017

Infertilità: fattori di rischio e strategie protettive – Parte 1


Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano
Sintesi dell'intervista e punti chiave

Infertilità: fattori di rischio e strategie protettive – Parte 1

Scarica l'intervista:
Infertilità: fattori di rischio e strategie protettive – Parte 1
(6.743 kByte)

Sintesi dell'intervista e punti chiave

L’infertilità di coppia è un problema di crescente gravità oggi in Italia, per cause sia maschili sia femminili. Uno dei fattori di rischio più importanti è il crescente ritardo con cui i giovani decidono di avere il primo figlio. Ma un ruolo decisivo è giocato anche dagli stili di vita, rispetti ai quali occorre che tutti – uomini e donne – si assumano una precisa responsabilità.
Nella prima parte di questa intervista, la professoressa Graziottin illustra:
- l’età media della prima gravidanza nel nostro Paese, e la percentuale di prime gestazioni sopra i 40 anni;
- come il tempo ottimale della fertilità femminile non sia cambiato, nonostante l’enorme allungamento della vita media registrato negli ultimi 100 anni;
- il declino dell’efficienza ovarica nel corso del tempo;
- tre fattori modificabili che incidono moltissimo sulla salute dell’ovaio: il fumo, le malattie sessualmente trasmesse e il sovrappeso;
- come 15-20 sigarette al giorno dall’età di 20 anni accelerino drammaticamente l’invecchiamento ovarico, con pesanti conseguenze sulle probabilità di fecondazione spontanea e assistita;
- due malattie sessuali altamente pericolose per la fertilità: clamidia e gonorrea;
- come la clamidia, in particolare, possa provocare danni all’utero (endometriti) e alle tube, con rischio di gravidanze extrauterine, sterilità tubarica e pelviperitonite;
- la conseguente necessità di usare sempre il profilattico, anche se la donna assume un contraccettivo ormonale;
- come l’eccesso di peso determini infine alterazioni ormonali che possono ripercuotersi sulla regolarità dell’ovulazione e sulla produzione di ormoni maschili, con acne, ipertricosi e irsutismo.

Per gentile concessione di Radio Gamma Cinque

top


Audio e video stream correlati:
Infertilità: fattori di rischio e strategie protettive – Parte 3
Infertilità: fattori di rischio e strategie protettive – Parte 2
Fertilità e gravidanza: come proteggerle dall'infiammazione – Parte 4: clamidia
Primo figlio: qual è per la donna l'età giusta? - Prima parte
Fertilità e gravidanza: come proteggerle dall'infiammazione – Parte 3: dolore pelvico cronico
Fertilità e gravidanza: come proteggerle dall'infiammazione – Parte 2: endometriosi
Fertilità e gravidanza: come proteggerle dall'infiammazione – Parte 1: fattori dismetabolici
Gravidanze over 40: la verità medica oltre l'apparenza mediatica
Clamidia: che cos'è, come si cura

Parole chiave:
Clamidia - Fertilità e infertilità - Fumo / Danni del fumo - Gravidanza tardiva - Malattie sessualmente trasmesse - Peso corporeo - Stili di vita


© 2017 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.