Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
06/04/2008

Sessualità in gravidanza - Prima parte


Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano

A cura di: Angela Pederiva
Sintesi dell'intervista e punti chiave

Sessualità in gravidanza - Prima parte

Scarica l'intervista:
Sessualità in gravidanza - Prima parte
(1.818 kByte)

Sintesi dell'intervista e punti chiave

Lo chiedono molte coppie in attesa del primo figlio: continuare ad avere rapporti può essere pericoloso per il bambino? E, nel dubbio, scelgono l’astinenza. Ma è proprio necessario sacrificare ogni forma di intimità? Quali sono i rischi reali di una vita sessuale protratta lungo i mesi della gravidanza? I motivi della cautela, espressa non di rado anche dai medici, sono sostanzialmente tre: l’attrito provocato dalla penetrazione contro il collo dell’utero; il possibile effetto contrattile sull’utero da parte delle prostaglandine contenute nel liquido seminale maschile; la prevenzione di possibili infezioni trasmissibili dall’uomo alla donna e al feto. Va però detto con chiarezza che, se la una coppia è stabile e la gravidanza ha un decorso normale, tali fattori di rischio sono trascurabili.
In questa intervista illustriamo:
- perché i timori legati all’attrito, alle prostaglandine e alle infezioni sessualmente trasmesse non hanno motivo di sussistere in una coppia fedele e quando la gravidanza si svolge senza problemi;
- come tende a cambiare la sessualità femminile in gravidanza, e in quali periodi particolari, con riferimento al desiderio, alla frequenza dei rapporti, alla soddisfazione complessiva;
- quali fattori biologici, legati prevalentemente alle modificazioni ormonali, possono influire sul desiderio, sull’eccitazione genitale e sulla qualità dell’orgasmo;
- perché, in condizioni normali, le più intense contrazioni uterine durante l’orgasmo non devono preoccupare;
- le vere controindicazioni mediche al rapporto completo: minaccia d’aborto o di parto prematuro; ipercontrattilità uterina; placenta previa; dilatazione prematura del collo dell’utero; rottura prematura delle membrane;
- alcuni consigli pratici per vivere serenamente l’intimità di coppia e mantenere viva la propria desiderabilità agli occhi del partner.

top


Audio e video stream correlati:
Il lungo e straordinario viaggio della gravidanza – Parte 3
Intimità in gravidanza: quali sono le controindicazioni?
Gravidanza: l'importanza di mantenere il peso forma
Rapporti sessuali e gravidanza: l'atteggiamento del partner
Rapporti sessuali e gravidanza: fisiologia e fattori di rischio
Sessualità in gravidanza - Seconda parte

Parole chiave:
Gravidanza - Rapporti sessuali - Sessualità femminile


© 2008 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.