EN

Il lungo e straordinario viaggio della gravidanza – Parte 3

Il lungo e straordinario viaggio della gravidanza – Parte 3

09/04/2015

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano

Sintesi dell'intervista e punti chiave

Rapporti intimi in gravidanza: molte donne dicono di no; altre li desiderano, ma non sanno come regolarsi. E’ quindi bene sapere che, se il decorso è normale e la coppia li desidera, si possono avere rapporti sessuali fino al giorno prima del parto. Non solo: i dati scientifici dimostrano che le donne che fanno l’amore con gusto anche in quei meravigliosi nove mesi hanno una gestazione complessivamente migliore e, a termine, un bambino sano e sereno.
Quali sono i periodi più favorevoli all’amore in gravidanza? Quali sono le reali controindicazioni?
Nella terza e ultima parte di questa intervista, la professoressa Graziottin illustra:
- perché un’intimità serena è predittiva di una gravidanza positiva;
- come cambia la frequenza dei rapporti nei tre trimestri della gestazione, e perché;
- perché, a volte, la donna può avere orgasmi ancora più intensi e appaganti del solito;
- perché, soprattutto prima del concepimento, l’uomo può andare incontro a eiaculazione precoce o a un deficit erettivo;
- come fare quando la donna o l’uomo non se la sentono di avere rapporti completi;
- le vere controindicazioni mediche ai rapporti in gravidanza: minaccia d’aborto o di parto prematuro, placenta previa, patologie impegnative come il diabete gestazionale e l’ipertensione.

Per gentile concessione di Radio IES

Parole chiave:
Disturbi dell'erezione / Disfunzione erettile Eiaculazione precoce Gravidanza Rapporti sessuali Rischio ostetrico

Iscriviti alla newsletter