Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
segnala
25/05/2008

Alcol, droga, narcisismo: la triade infernale di molti giovani d'oggi


Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano

A cura di: Anna Gallicchio
Sintesi dell'intervista e punti chiave

Alcol, droga, narcisismo: la triade infernale di molti giovani d'oggi

Scarica l'intervista:
Alcol, droga, narcisismo: la triade infernale di molti giovani d'oggi
(2.249 kByte)

Sintesi dell'intervista e punti chiave

La settimana scorsa abbiamo parlato dell’approccio ad alto rischio che molti adolescenti hanno nei confronti della sessualità, con rapporti non protetti sia sul fronte delle gravidanze indesiderate sia su quello della malattie sessualmente trasmesse, e la tendenza – diffusa anche e soprattutto fra le ragazzine – a bruciare le tappe della normale maturazione erotica ed affettiva. Oggi ci occupiamo di altri tre preoccupanti fenomeni che caratterizzano la vita di troppi giovani e giovanissimi: la dipendenza da droghe sempre più pericolose, l’abuso di alcol, e la tendenza a fare di sé e del proprio corpo un oggetto da esporre su Internet, spesso al solo scopo di sentirsi vivi, percepiti dal mondo e, in qualche modo, amati e desiderati. Quali sono gli effetti fisici ed emotivi delle sostanze psicoattive e dei superalcolici? E’ vero che a lungo andare ledono anche la funzione sessuale? E che cosa si nasconde dietro l’iper-esposizione mediatica alimentata da telefonini, rete web e fenomeni planetari come “YouTube”?
In questa intervista illustriamo:
- gli effetti della droga sul sistema cognitivo e affettivo: difficoltà di apprendimento e concentrazione, alto rischio di fallimento scolastico e lavorativo, depressione e bisogno impellente di nuove dosi per ricreare la sensazione di apparente benessere provocata dallo “sballo”;
- come gli stupefacenti, soprattutto di tipo eccitante, riducendo la percezione dei pericoli e la capacità di autoprotezione, aumentino la promiscuità sessuale, la probabilità di contrarre malattie sessualmente trasmesse e – soprattutto per le ragazze – il rischio di subire rapporti non desiderati, con drammatici contraccolpi a breve e lungo termine sull’autostima e sul senso di dignità;
- i disturbi della funzione sessuale indotti dall’abuso prolungato di alcol, a livello di desiderio, eccitazione e orgasmo;
- come a queste disfunzioni si possano accompagnare, per i ragazzi, deficit prematuri dell’erezione, e per le ragazze, forme più o meno severe di dispareunia, ossia di dolore ai rapporti;
- la distorsione narcisistica alla base dell’esibizionismo oggi imperante su Internet, cellulari e altri media di ultima generazione, in nome di un’equazione ingannevole secondo la quale si esiste se e solo se si viene percepiti e “fruiti” da altri, nel superamento di qualsiasi barriera di pudore e riservatezza.

top


Audio e video stream correlati:
Adolescenti: impatto dell'alcol sulla sessualità e l'affettività
Internet, il sottile confine fra divertimento e dipendenza
Giovani e sesso: i cinque nemici dell'intimità
Adolescenti: come maturare un approccio responsabile alla sessualità
Adolescenti e rapporti a rischio: un'emergenza medica e sociale
Alcol, illusione d'amore
Alcol e giovani: un fenomeno da non sottovalutare
Difendiamo i nostri bambini dai lupi della Rete

Parole chiave:
Adolescenti e giovani - Alcol - Dipendenze, droghe e doping - Internet, videogiochi e televisione

segnala

© 2008 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.