Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
23/07/2015

Prevenire i tumori: la decisione di Angelina Jolie – Parte 1


Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano
Sintesi dell'intervista e punti chiave

Prevenire i tumori: la decisione di Angelina Jolie – Parte 1

Scarica l'intervista:
Prevenire i tumori: la decisione di Angelina Jolie – Parte 1
(6.626 kByte)

Sintesi dell'intervista e punti chiave

Angelina Jolie è un’icona planetaria di bellezza e sensualità. Eppure, riguardo alla propria salute, ha preso importanti decisioni che possono essere di esempio per tutte le donne nella sua stessa situazione: prima, la mastectomia bilaterale profilattica, e poi, qualche mese dopo, l’ovariectomia bilaterale, sempre a scopo preventivo. Il motivo? Un’alterazione dei geni BRCA 1 e 2, che in condizioni normali frenano lo sviluppo delle cellule tumorali.
Quale rischio comporta questa alterazione? Perché la diagnosi precoce può non essere sufficiente a salvare la vita? Ha fatto bene la Jolie a rivelare al mondo il suo dramma?
Nella prima parte di questa intervista a Radio Ies, la professoressa Graziottin illustra:
- le due motivazioni che hanno spinto la Jolie ai due impegnativi interventi chirurgici: la forte familiarità per il cancro al seno e l’accertamento dell’alterazione dei geni BRCA;
- di quanto aumenta il rischio di cancro al seno quando i geni oncosoppressori non svolgono correttamente la loro funzione;
- quali dimensioni deve avere un tumore, soprattutto in un seno molto denso, per essere scoperto dagli attuali strumenti di indagine;
- perché l’intervento profilattico sulla mammella abbassa enormemente il rischio di cancro, ma non lo azzera del tutto;
- quali parti della mammella vengono risparmiate dalla chirurgia;
- perché la Jolie ha poi deciso di togliere anche le ovaie;
- come la conseguenza inevitabile di questo secondo intervento sia la menopausa precoce iatrogena (ossia indotta da cure mediche);
- la conseguente necessità di instaurare una terapia ormonale sostitutiva su misura;
- quali ormoni vengono somministrati con questa terapia;
- la necessità di maturare bene questo tipo di decisioni, per essere serene dopo e non temere di aver perso la propria femminilità;
- perché la Jolie ha fatto bene a rivelare la propria decisione.

Per gentile concessione di Radio IES

top


Audio e video stream correlati:
Prevenire i tumori: la decisione di Angelina Jolie – Parte 2
Chirurgia oncologica preventiva: i perché della scelta di Angelina Jolie – 2
Chirurgia oncologica preventiva: i perché della scelta di Angelina Jolie – 1
Mastectomia e ovariectomia preventive: il messaggio forte di Angelina Jolie

Parole chiave:
Cancro al seno - Cancro dell'ovaio - Geni oncosoppressori - Mastectomia profilattica bilaterale - Menopausa precoce iatrogena - Ovariectomia profilattica bilaterale - Terapia ormonale sostitutiva


© 2015 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.