Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
09/07/2015

Menopausa precoce, come affrontarla – Parte 2


Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano
Sintesi dell'intervista e punti chiave

Menopausa precoce, come affrontarla – Parte 2

Scarica l'intervista:
Menopausa precoce, come affrontarla – Parte 2
(8.513 kByte)

Sintesi dell'intervista e punti chiave

La menopausa precoce comporta quasi sempre pesanti disturbi. Quindi, salvo rari casi di controindicazione maggiore, una terapia ormonale su misura, con i giusti ormoni e i giusti dosaggi, somministrata fino ai 51 anni, può restituire alla donna benessere e serenità: su questo concordano tutte le più autorevoli società internazionali di ginecologia e tutti gli esperti realmente competenti. La terapia, però, va combinata con i giusti stili di vita e con una precisa assunzione di responsabilità verso la propria salute, perché non si può delegare completamente ai farmaci (e alla chirurgia estetica) la propria aspettativa di vita e di salute.
Come si deve impostare la terapia ormonale sostitutiva? Perché le vampate non vanno mai sottovalutate? Perché è importante tenere sotto controllo il peso corporeo?
Nella seconda parte di questa intervista a Radio Ies, la professoressa Graziottin illustra:
- i livelli di estradiolo nelle diverse fasi del ciclo e nella terapia sostitutiva;
- perché gli ormoni somministrati con i farmaci, pur con dosaggi molto bassi, sono sufficienti a contrastare i sintomi della menopausa;
- gli specifici benefici degli ormoni sull’infiammazione e sul tono dell’umore;
- le controindicazioni alla terapia e, al contrario, i casi in cui andrebbe somministrata;
- come le vampate siano un fattore predittivo di depressione, demenza di Alzheimer, morbo di Parkinson e ipertensione maligna;
- quale formulazione ormonale è più efficace nel contrastare il rischio cardiovascolare;
- perché il sovrappeso inasprisce i sintomi della menopausa ed espone a un maggior rischio di cancro, dolore cronico e depressione;
- quale tipo di movimento fisico si dovrebbe fare, e perché;
- i vantaggi di un’ora al giorno di passeggiata veloce.

Per gentile concessione di Radio IES

top


Audio e video stream correlati:
Menopausa – Parte 9: le forme precoci
Menopausa precoce, come affrontarla – Parte 3
Menopausa precoce, come affrontarla – Parte 1

Parole chiave:
Alimentazione e dieta - Infarto e malattie cardiovascolari - Menopausa / Sintomi menopausali - Menopausa precoce iatrogena - Obesità - Peso corporeo - Sport e movimento fisico - Stili di vita - Terapia ormonale sostitutiva - Vampate di calore


© 2015 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.