Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
27/01/2011

Intolleranze alimentari – Parte 2: che cosa dovrebbe sapere la donna


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano
Intolleranze alimentari – Parte 2: che cosa dovrebbe sapere la donna

Sintesi del video e punti chiave

Qual è la prima cosa che la donna dovrebbe sapere a proposito di celiachia e di intolleranza al glutine? Il fatto che spesso questi disturbi si manifestano con sintomi molto eterogenei, difficili da ricondurre a un’unica etiologia. Se la strategia terapeutica mira ad affrontare tali sintomi isolatamente, senza una visione chiara del loro comune denominatore, si otterranno solo miglioramenti a breve termine ma non si inciderà con efficacia sulla sostanza del problema.
In questo video, la professoressa Graziottin illustra in particolare:
- i sintomi tipici delle due patologie;
- come a fronte di tali disturbi si debba subito verificare la sussistenza di un’intolleranza alimentare come fattore etiologico comune;
- perché non è corretto attribuire frettolosamente allo stress i sintomi che la donna riporta in consultazione
- come una dieta appropriata possa eliminare o almeno attenuare la maggior parte dei disturbi correlati all’intolleranza alimentare.

top


Audio e video stream correlati:
La celiachia e le patologie correlate
Celiachia: che cos'è, come si cura
Intolleranze alimentari – Parte 7: qual è il contraccettivo più gradito dalle donne?
Intolleranze alimentari – Parte 6: qual è il contraccettivo più sicuro?
Intolleranze alimentari – Parte 5: che cosa bisogna fare quando si eliminano i latticini dalla dieta
Intolleranze alimentari – Parte 4: celiachia e rischi per la fertilità
Intolleranze alimentari – Parte 3: alcuni consigli importanti per la salute dell'osso e la gravidanza
Intolleranze alimentari – Parte 1: quale impatto possono avere sull'efficacia della pillola contraccettiva?

Parole chiave:
Allergie e intolleranze - Celiachia


© 2011 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.