Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
06/07/2017

Tumore al seno: la protezione della sessualità – Parte 2


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Intervista realizzata in occasione della conferenza pubblica su "I disturbi della menopausa indotta e intimità di coppia: il punto di vista della donna e dell'uomo", Race for the cure, Roma, 20 maggio 2017
Tumore al seno: la protezione della sessualità – Parte 2

Sintesi del video e punti chiave

La settimana scorsa abbiamo visto come il movimento fisico sia il primo alleato della donna dopo un cancro al seno. E abbiamo sottolineato come la coppia, dopo l’operazione, possa ritrovare un’intimità appagante e forse mai raggiunta prima. Oggi proseguiamo l’analisi dei fattori di benessere, puntando ancora sui due ambiti prioritari della convalescenza: gli stili di vita e il rapporto di coppia.
In questo video, la professoressa Graziottin illustra:
- l’importanza di un’alimentazione equilibrata, con pochi dolci e niente alcol;
- l’opportunità di mantenere il peso forma o di dimagrire, se si ha qualche chilo di troppo, per due ragioni: perché il tessuto adiposo è ricco di molecole infiammatorie che, a loro volta, predispongono al dolore, alla depressione, ai tumori e alle loro recidive (l’infiammazione è fattore predisponente ai tumori di tutti i tipi!); perché il tessuto adiposo produce estrone, un estrogeno potente che aumenta il rischio di carcinomi alla mammella e all’endometrio (la mucosa interna dell’utero);
- un imperativo categorico che non deve ammettere deroghe: evitare il fumo e le droghe;
- come, dal punto di vista medico, non ci sia alcuna controindicazione ai rapporti sessuali dopo l’intervento chirurgico, di quadrantectomia o mastectomia, se la donna se la sente e li desidera;
- come questa raccomandazione rompa il muro dei non detti e della paura, che può separare la coppia e mettere a repentaglio anche l’intesa più consolidata;
- i tre principali motivi per cui l’intimità fa bene alla donna: la tranquillizza in modo concreto sull’amore del partner; mantiene a livelli ottimali la risposta genitale e la funzione sessuale nel suo complesso; attraverso l’ossitocina rilasciata al momento dell’orgasmo, favorisce il sonno e il respiro, e regolarizza la pressione, migliorando tutti i parametri di salute.

Per gentile concessione di Medicina e Informazione WebTv

top


Audio e video stream correlati:
Tumore al seno: la protezione della sessualità – Parte 3
Tumore al seno: la protezione della sessualità – Parte 1

Parole chiave:
Alimentazione e dieta - Cancro al seno - Infiammazione - Intimità - Peso corporeo - Rapporti sessuali - Rapporto di coppia - Stili di vita


© 2017 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.