Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
14/01/2016

Stress e stanchezza: come combatterli – Parte 2


Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano
Sintesi dell'intervista e punti chiave

Stress e stanchezza: come combatterli – Parte 2

Scarica l'intervista:
Stress e stanchezza: come combatterli – Parte 2
(6.633 kByte)

Sintesi dell'intervista e punti chiave

Nella prima parte di questa intervista abbiamo spiegato come combattere la stanchezza e l’irritabilità con giusti stili di vita: alimentazione equilibrata, sonno regolare, movimento fisico quotidiano. Oggi ci concentriamo maggiormente sulle emozioni e sulla necessità di fare spazio, nella nostra esistenza, a tre grandi alleati del benessere psicofisico: la gentilezza, il garbo e la generosità. Ancora una volta, non si tratta solo di variabili psicologiche: l’esercizio della cortesia ha, a lungo andare, un duraturo effetto positivo anche sui nostri livelli di stress fisico e di resistenza alla fatica.
Come agire, dunque, in una società in cui l’aggressività verbale e fisica, la mancanza di rispetto, la prevaricazione sembrano dominare le relazioni interpersonali?
Nella seconda e ultima parte di questa intervista, la professoressa Graziottin illustra:
- perché curare la salute con adeguati stili di vita finisce per ridurre i nostri conflitti interiori e pacificarci con gli altri;
- perché, all’opposto, mantenere alti livelli di tensione espone a gravi rischi la convivenza, anche familiare;
- come la filosofia del “lasciar perdere”, in determinati casi, non costituisca necessariamente una resa al fatalismo ma, al contrario, un segnale di maturità interiore e un fattore che predispone a uno sguardo costruttivo sulla vita;
- l’importanza che le coppie in via di separazione non facciano dei figli armi per alimentare il conflitto;
- di che cosa è importante essere generosi, e perché è più importante dare che ricevere;
- come sia indispensabile combattere l’inerzia che ci impedisce di fare movimento fisico, se si vuole trovare le energie necessarie ad affrontare giornate cariche di impegni e di fatica;
- una regola aurea delle relazioni umane: non scaricare sugli altri le proprie tensioni interne;
- l’assoluta necessità di evitare, in famiglia, le parole offensive e la violenza fisica;
- come la gentilezza, il garbo e la generosità si traducano anche in una migliore aspettativa di salute, permettendoci di invecchiare in dignità e autonomia.

Per gentile concessione di Radio Cortina

top


Audio e video stream correlati:
Nuovo anno, come affrontarlo – Parte 1
Stress e stanchezza: come combatterli – Parte 1
La potenza della gentilezza – Parte 2
La potenza della gentilezza – Parte 1

Parole chiave:
Aggressività e violenza - Aspettativa di vita e di salute - Astenia / Stanchezza - Emozioni e fattori emotivi - Generosità - Gentilezza - Sport e movimento fisico - Stress


© 2016 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.