Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
02/03/2008

Irsutismo: non solo un problema estetico


Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano

A cura di: Angela Pederiva
Sintesi dell'intervista e punti chiave

Irsutismo: non solo un problema estetico

Scarica l'intervista:
Irsutismo: non solo un problema estetico
(3.510 kByte)

Sintesi dell'intervista e punti chiave

Peli in eccesso sul viso, sul seno, sull’addome. Acne, pelle e capelli grassi, tendenza a ingrassare. E un corpo muscoloso, sentito come poco femminile. Le donne che soffrono di questi disturbi ne fanno innanzitutto, giustamente, una questione estetica. Ma sono inconvenienti che possono rivelare un serio problema di salute e che, quindi, vanno presi sul serio anche sul piano medico. Tutto è riconducibile a un malfunzionamento dell’ovaio, la “micropolicistosi ovarica”: i follicoli hanno una maturazione irregolare e si formano tante piccole cisti. Il ciclo perde regolarità, l’ovulazione diventa saltuaria, sino all’anovulatorietà e all’infertilità, e soprattutto aumenta la produzione di testosterone, un ormone maschile presente in piccole quantità anche nelle donne e che, in eccesso, provoca gravi problemi estetici. Quali sono i sintomi di questo disturbo? Su quali altre funzioni dell’organismo si ripercuote? Come se ne possono ridurre gli effetti, recuperando nel contempo salute e femminilità?
In questa intervista illustriamo:
- le due principali condizioni associate alla micropolicistosi ovarica: una produzione eccessiva di testosterone (con irsutismo, acne, seborrea, perdita di capelli, e sviluppo di una muscolatura di tipo mascolino) e l’alterazione dell’utilizzo periferico dell’insulina (“insulino-resistenza”), che può a sua volta causare sovrappeso, fino all’obesità, diabete mellito, un eccesso di colesterolo, ipertensione e aterosclerosi;
- come la sovrapproduzione testosterone possa dipendere anche da un malfunzionamento del surrene, che va dunque verificato con opportuni esami ormonali;
- la differenza fra irsutismo (peluria in sedi maschili, provocata dall’eccesso di testosterone) e ipertricosi (peluria generalizzata, tendenzialmente su base genetica);
- il ruolo della pillola o del cerotto contraccettivi (tramite i progestinici in essi contenuti) nel ridurre la produzione di testosterone, l’acne e l’irsutismo, e nel proteggere la fertilità;
- l’importanza di adottare uno stile di vita sano a sostegno della terapia contraccettiva: un’alimentazione equilibrata, con porzioni contenute e un minimo apporto di zuccheri; movimento fisico aerobico quotidiano (passeggiate a buon ritmo, jogging, nuoto, bicicletta, sci di fondo, ginnastica a corpo libero);
- la possibilità di ricorrere alla depilazione definitiva con il laser (più efficace della diatermocoagulazione).

top


Audio e video stream correlati:
Combattere acne e peli superflui? Con la pillola giusta, si può
Stili di vita sani e pillola contraccettiva su misura: le due armi vincenti contro la micropolicistosi ovarica
Stili di vita sani e pillola contraccettiva giusta: ecco la risposta più efficace contro l'acne
Acne: un problema da non sottovalutare
Testosterone: un amico anche delle donne
Diabete, una malattia insidiosa
Diabete in gravidanza: implicazioni e prevenzione

Parole chiave:
Irsutismo - Micropolicistosi ovarica - Testosterone


© 2008 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.