EN

Eiaculazione precoce: da cosa è provocata, come combatterla

Eiaculazione precoce: da cosa è provocata, come combatterla

09/01/2014

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano

Sintesi del video e punti chiave

La velocità eccessiva, la mancanza di controllo sono grandi nemici dell’intimità. L’eiaculazione precoce colpisce il 20% degli italiani: di essi, il 50% ammette di non sentirsi soddisfatto delle proprie performance, e ben il 26% rivela che il disturbo ha un effetto devastante sulla sicurezza, l’autostima e tutte le dimensioni dell’esistenza, inclusi il lavoro e le amicizie.
E’ vero che l’eiaculazione precoce mina in profondità anche l’intesa di coppia? Qual è l’atteggiamento giusto da avere nei confronti di questo problema? Come lo si può curare?
In questo video della serie “Love Weather”, curata da Class TV, la professoressa Graziottin illustra:
- due cose da non fare quando si soffra di precocità: negare il problema, bere per aumentare il controllo;
- gli ingredienti della relazione di coppia che permettono di affrontare il disturbo in modo costruttivo;
- come la velocità dell’eiaculazione sia geneticamente determinata, ma possa essere modificata da fattori esterni;
- i fattori che accelerano e quelli che rallentano il riflesso orgasmico;
- il neurotrasmettitore maggiormente implicato nel controllo;
- l’unico farmaco approvato con la specifica indicazione della cura dell’eiaculazione precoce;
- l’importanza di parlare con il medico del proprio problema, per impostare la terapia corretta e i giusti stili di vita.

Per gentile concessione di Love Weather – Class TV (canale 27)

Parole chiave:
Eiaculazione precoce Rapporto di coppia

Iscriviti alla newsletter