Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
01/10/2015

Amenorrea: tutte le cause – Parte 3


Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano
Sintesi dell'intervista e punti chiave

Amenorrea: tutte le cause – Parte 3

Scarica l'intervista:
Amenorrea: tutte le cause – Parte 3
(5.710 kByte)

Sintesi dell'intervista e punti chiave

Nella prima e nella seconda parte dell’intervista abbiamo analizzato quattro importanti cause dell’amenorrea: gravidanza, alimentazione inadeguata, stress emotivo, menopausa precoce. Oggi concludiamo parlando del puerperio e approfondendo alcuni concetti già espressi nelle puntate precedenti. Il messaggio cardine è comunque sempre lo stesso: il blocco del ciclo è un sintomo che non va mai sottovalutato e le sue possibili cause vanno sempre indagate.
Che cosa accade in puerperio? Che cosa si deve fare se il ciclo inizia a saltare dopo i quarant’anni? Quali attenzioni si devono avere se la donna mangia troppo poco?
Nella terza e ultima parte di questa intervista a Radio Ies, la professoressa Graziottin illustra:
- come l’amenorrea compaia anche durante l’allattamento;
- perché durante questo periodo è comunque opportuno adottare adeguate misure contraccettive;
- quali alternative anticoncezionali si presentano alla coppia nel corso del puerperio;
- il sospetto diagnostico che il medico deve formulare quando l’amenorrea compaia in una donna ultraquarantenne;
- come in questi casi sia importante normalizzare il ciclo in modo da arrivare alla menopausa vera e propria senza sintomi fastidiosi;
- le conseguenze dell’amenorrea provocata da una dieta eccessivamente restrittiva o da un vero e proprio disturbo del comportamento alimentare (anoressia, bulimia): crollo dei livelli estrogenici e, di conseguenza, osteoporosi, sarcopenia, invecchiamento precoce della pelle, danni cerebrali;
- i due provvedimenti più urgenti in questi casi: recuperare una buona qualità dei nutrienti, anche a parità di calorie introdotte; somministrare estrogeni bioidentici e progesterone, per ridare all’organismo la linfa ormonale perduta.

Per gentile concessione di Radio IES

top


Audio e video stream correlati:
Amenorrea: tutte le cause – Parte 2
Amenorrea: tutte le cause – Parte 1
Amenorrea: un problema molto diffuso fra le adolescenti italiane

Parole chiave:
Alimentazione e dieta - Allattamento - Amenorrea - Anoressia - Menopausa / Sintomi menopausali - Pillola contraccettiva continuativa - Puerperio - Terapia ormonale sostitutiva


© 2015 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.