Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
17/09/2015

Amenorrea: tutte le cause – Parte 1


Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano
Sintesi dell'intervista e punti chiave

Amenorrea: tutte le cause – Parte 1

Scarica l'intervista:
Amenorrea: tutte le cause – Parte 1
(6.617 kByte)

Sintesi dell'intervista e punti chiave

L’amenorrea, o blocco del ciclo mestruale, è un problema abbastanza frequente che colpisce le donne in età fertile, giovani e meno giovani. Le cause sono numerose e vanno indagate con attenzione per impostare la cura più adeguata. Una delle più trascurate, soprattutto fra le teenager, è la gravidanza, avviata senza consapevolezza e senso di responsabilità, e affrontata il più delle volte con il ricorso alla pillola del giorno dopo.
Nella prima parte di questa intervista a Radio Ies, la professoressa Graziottin illustra:
- come fra le giovanissime l’amenorrea sia spesso sottovalutata, anche quando potrebbe rivelare una gestazione inattesa;
- quali sono, a quell’età, i fattori che portano a un concepimento indesiderato;
- l’importanza di educare maschi e femmine ad assumersi le proprie responsabilità per evitare non solo le gravidanze non volute, ma anche le malattie a trasmissione sessuale;
- i due pilastri della protezione a 360 gradi: profilattico per lui e contraccezione ormonale per lei, in ogni tipo di rapporto, sin dalla prima volta;
- i risultati sconcertanti di un’indagine statunitense sui comportamenti sessuali dei minorenni, condotta intervistando in parallelo genitori e figli;
- quante pillole del giorno dopo si vendono ogni anno in Italia, e quante di queste sono utilizzate dalle ragazze di età inferiore ai 20 anni;
- come il concepimento, e la nuova vita che esso porta con sé, debba sempre essere affrontato con serietà e rispetto, e semmai prevenuto con il giusto metodo contraccettivo;
- una seconda importante causa di amenorrea temporanea: l’alimentazione inadeguata dal punto di vista dell’introito calorico e della qualità dei nutrienti;
- perché questa forma di amenorrea è detta “ipotalamica”.

Per gentile concessione di Radio IES

top


Audio e video stream correlati:
Amenorrea: tutte le cause – Parte 3
Amenorrea: tutte le cause – Parte 2
Amenorrea: un problema molto diffuso fra le adolescenti italiane
Diete "fai da te": i possibili effetti sulla sessualità femminile

Parole chiave:
Adolescenti e giovani - Alimentazione e dieta - Amenorrea - Contraccezione ormonale - Gravidanza - Malattie sessualmente trasmesse - Pillola del giorno dopo - Profilattico


© 2015 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.