Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
28/07/2011

Adolescenti: la capacità di amare si apprende con gradualità


Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano
Sintesi dell'intervista e punti chiave

Adolescenti: la capacità di amare si apprende con gradualità

Scarica l'intervista:
Adolescenti: la capacità di amare si apprende con gradualità
(2.613 kByte)

Sintesi dell'intervista e punti chiave

I dati più recenti sono dello scorso gennaio, e provengono da una ricerca condotta dalla Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) su seicento giovani italiani con meno di 30 anni: il 29% dei ragazzi e il 35% delle ragazze ritengono che la propria vita sessuale sia insoddisfacente, mentre solo il 12% e il 9% si dichiarano appagati. Il 61% dei maschi e il 51% delle femmine, inoltre, considera l’alcol un alleato della funzione sessuale, mentre una percentuale minore (circa il 17%) ammette di fare uso di droghe o farmaci per stimolare il desiderio.
Che cosa ci dicono questi dati? Quali considerazioni si possono trarre sulla capacità dei giovani di oggi di vivere la sessualità con consapevolezza e maturità?
In questa intervista, la professoressa Graziottin illustra:
- come la ricerca SIGO evidenzi due importanti fratture: la prima, fra l’apparente libertà sessuale della nostra epoca e la reale soddisfazione fisica ed emotiva percepita dagli individui; la seconda, fra la precocità sempre più marcata dei primi rapporti e la capacità di stabilire relazioni profonde ed esclusive;
- come l’elevato consumo di alcol e droghe sia il segnale di una diffusa ansia da prestazione in quella che dovrebbe essere invece una vera e propria “età dell’oro” fisica e psicologica;
- il ruolo dei modelli di bellezza e seduttività diffusi dai media nel favorire un profondo senso di inadeguatezza fra i giovani “normali”;
- come solo un apprendimento paziente e graduale permetta di sviluppare una solida capacità di amare a livello fisico ed emotivo, rispettando i sentimenti propri e del/della partner;
- i dati di una recente ricerca condotta all’università americana di Stanford sul ruolo dell’amore nell’alleviare il dolore, anche nella malattia;
- come questa ricerca confermi che la lotta contro il male e la morte è sempre possibile, se ci si sente amati, e come questa capacità di amare e di accettare l’amore affondi le radici nel medesimo, paziente cammino esistenziale che – in altri ambiti – ci porta a vivere la sessualità in modo maturo e responsabile.

Per gentile concessione di Nuova Spazio Radio

top


Audio e video stream correlati:
Adolescenti: impatto dell'alcol sulla sessualità e l'affettività
Adolescenti e rapporti sessuali: indispensabile proteggersi anche la prima volta
Alcol e giovani: un fenomeno da non sottovalutare

Parole chiave:
Adolescenti e giovani - Educazione sessuale e contraccettiva


© 2011 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.