Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
19/03/2017

Fibromi uterini: impatto sulla femminilità


Graziottin A. Truncellito M.T.
Fibromi uterini: impatto sulla femminilità
Abstract, Parte 2, Conferenza stampa su "I fibromi uterini sotto la lente", Milano, 21 febbraio 2017

I fibromi uterini hanno ricadute sulla sfera emotiva della donna?

Se cicli abbondanti, compressione sugli organi vicini (vescica, retto), dolore mestruale e infertilità sono la punta dell’iceberg, molto pesante è l’impatto “sommerso” dei fibromi uterini sulla vita personale, professionale e scolastica, per gli evidenti disagi causati dal dover convivere con sintomi emorragici – dalla scelta dell’abbigliamento, all’uso di assorbenti ingombranti, al timore di trovarsi in situazioni imbarazzanti con conseguente riduzione di viaggi, sport, uscite con gli amici, e così via – e per i problemi di concentrazione, memoria, astenia, co:
- una performance più bassa del potenziale, con ripercussioni anche sulla carriera;
- condizionamenti pesanti in occasione di esami universitari, impegni lavorativi;
- perdita di giorni di lavoro.

top

Qual è l'impatto, nella quotidianità, sulla vita di coppia e la sessualità?

L’impatto sulla relazione di coppia è notevole, perché – oltre al freno ai rapporti costituito dalle perdite di sangue – l’anemia, con la conseguente astenia e la facile affaticabilità, incide sul desiderio. La situazione è peggiorata se c’è dolore pelvico o alla penetrazione profonda, senso di peso addominale, bisogno di urinare spesso o senso di peso sulla vescica o di pressione rettale.
Più in dettaglio, i fibromi uterini possono compromettere la sessualità della donna e della coppia agendo su più dimensioni:
- sull’identità sessuale, e l’impatto è tanto maggiore quanto più la donna è giovane;
- sulla femminilità e sul senso di maternità, se i fibromi sono causa di infertilità;
- sulla qualità della relazione, se la donna è colpita da depressione: e le donne anemiche hanno un rischio doppio di incorrervi.

top

Isterectomia: come la vive la donna?

L’isterectomia è un trattamento efficace per i fibromi sintomatici, ma non è la prima scelta in donne che non abbiano ancora avuto figli o per le quali l’utero abbia un forte valore simbolico per la femminilità e la percezione dell’identità. Se si rende necessaria in donne senza figli, single o in relazioni conflittuali, l’identità sessuale può essere gravemente ferita.

Approfondisci l'argomento sul sito della Fondazione Alessandra Graziottin

Leggi anche:
- Fibromi uterini: carta di identità
- Fibromi uterini: la diagnosi
- Fibromi uterini: la terapia

top


© 2017 - Prof. Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.