Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
19/07/2018

Vaginiti recidivanti da candida: fattori di rischio e misure preventive


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Video realizzato in occasione del VulvaForum2018 su “Patologia vulvare infettiva, infiammatoria, neoplastica. Dolore pelvico e vulvodinia. Specialisti insieme per l'eccellenza in diagnosi e terapia della patologia vulvare”, organizzato con il patrocinio della Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Napoli 18-19 maggio 2018
Vaginiti recidivanti da candida: fattori di rischio e misure preventive

Sintesi del video e punti chiave

La candida è un fungo presente in tutti noi, sin dalla nascita. Normalmente si trova in forma di spora, tranquilla e inoffensiva. I problemi nascono quando passa alla forma di ifa, attiva e aggressiva. In questi casi può provocare, a partire dall’adolescenza, fastidiose vaginiti recidivanti. In positivo, con le giuste misure preventive, il germe può essere mantenuto nello stato dormiente, evitando molteplici disturbi.
In questo video la professoressa Graziottin illustra:
- come il 28 per cento delle ragazze italiane si rivolga agli ambulatori ginecologici degli ospedali pubblici proprio per un’infezione da candida;
- perché le vaginiti da candida esplodono con la pubertà;
- i cofattori che potenziano l’azione predisponente degli estrogeni: contrazione dei muscoli perivaginali, abuso di antibiotici, diabete o semplice familiarità con tale patologia;
- come l’iperattività del pavimento pelvico possa essere determinata dal vaginismo;
- perché la candida può a sua volta provocare una dolorosa vestibolite vulvare;
- perché la vestibolite vulvare è caratterizzata da iperalgesia e allodinia;
- le misure preventive che consentono di ridurre il rischio di vaginiti: uso moderato e mirato degli antibiotici, rilassamento del pavimento pelvico, alimentazione povera di zuccheri e lieviti, cura delle malattie allergiche e autoimmuni, movimento fisico quotidiano, evitamento dei rapporti intimi in presenza di secchezza vaginale.

Realizzazione tecnica di Medicina e Informazione WebTv

top


Audio e video stream correlati:
Vaginite da Candida – Parte 2: biofilm patogeni e probiotici
Vaginite da Candida – Parte 1: patogenesi e fattori scatenanti

Parole chiave:
Alimentazione e dieta - Antibiotici - Candida recidivante - Diabete - Estrogeni / estradiolo / estriolo - Mastociti - Pavimento pelvico iperattivo/ipoattivo - Pubertà e pubertà precoce - Secchezza vaginale - Sport e movimento fisico - Vaginismo - Vaginite / Vaginite recidivante - Vestibolite vulvare / Vestibolodinia provocata


© 2018 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.