EN

Ospemifene: i benefici sulla salute osteoarticolare e cardiovascolare

Ospemifene: i benefici sulla salute osteoarticolare e cardiovascolare

11/06/2020

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Sintesi del video e punti chiave

L’ospemifene, modulatore selettivo del recettore degli estrogeni (Selective Estrogen Receptor Modulator, SERM), non protegge solo il seno e l’utero della donna in menopausa, ma anche altri organi e tessuti. A cinque anni dal lancio di questo nuovo farmaco, infatti, i dati clinici preliminari sono molto interessanti.
In questo video, la professoressa Graziottin illustra:
- come l’ospemifene protegga la mammella, non solo nella donna che abbia completato le terapie adiuvanti per un tumore, ma anche nella donna che, per altri motivi, non possa o non voglia assumere ormoni;
- l’analogo effetto protettivo sull’endometrio;
- l’azione trofica sui tessuti vulvo-vaginali, con miglioramento del pH e della lubrificazione;
- i benefici preventivi e terapeutici sull’osteopenia e sull’apparato cardiovascolare;
- come l’ospemifene rappresenti dunque un’opzione di cura particolarmente articolata per la donna in menopausa che non desideri o non possa ricorrere alla terapia ormonale sostitutiva.

Realizzazione tecnica di Monica Sansone

Parole chiave:
Apparato e patologie cardiovascolari Menopausa / Sintomi menopausali Ospemifene Osteoporosi e osteopenia

Iscriviti alla newsletter