Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
04/10/2012

L'evoluzione dell'amore - Parte 4


Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano

A cura di: Cristina Bonzanigo
Sintesi dell'intervista e punti chiave

L'evoluzione dell'amore - Parte 4

Scarica l'intervista:
L'evoluzione dell'amore - Parte 4
(2.457 kByte)

Sintesi dell'intervista e punti chiave

«Io e mio marito abbiamo sempre avuto un’ottima intesa, anche sul piano sessuale. Ma da quando è nato nostro figlio, il mio desiderio si è molto appannato: che cosa possiamo fare per ritrovare una buona intimità?». E’ quanto chiede, durante una trasmissione radiofonica, una giovane donna alle prese con il puerperio. La domanda coglie un problema molto frequente soprattutto alla nascita del primo figlio, quando il passaggio da “coppia” a “famiglia”, con nuove e molteplici responsabilità, rivoluziona in modo radicale lo stile e le priorità della vita. Al punto che questo delicato passaggio viene descritto in termini di “crisi evolutiva”, una crisi che – se non affrontata nel modo corretto – può condurre a incomprensioni sempre più profonde e, talvolta, alla separazione.
Perché molte puerpere accusano un forte calo del desiderio? Si tratta solo di un problema psicologico, o ci sono dei motivi anche biologici? Quali accorgimenti si possono seguire per superare questo difficile momento?
Nella quarta parte dell’intervista per la trasmissione “Millevoci” della Radiotelevisione Svizzera di Lingua Italiana (RSI), la professoressa Graziottin illustra:
- le tre componenti di ogni relazione di coppia: erotica, amicale e di partnership;
- come la nascita di un figlio porti la partnership a prevalere, talora in modo eccessivo, sulle altre due;
- quali fattori biologici possono contribuire a ridurre il desiderio, e perché: episiotomia, allattamento, anemia, carenza di sonno;
- i dati di prevalenza del dolore alla penetrazione nella donne che abbiano subito l’episiotomia;
- come la carenza di sonno, in particolare, raddoppi il rischio di depressione e favorisca il mantenimento di un peso eccessivo, a detrimento dell’immagine corporea e dell’energia vitale;
- tutti i rimedi anti-crisi: ferro, magnesio e complessi vitaminici (per l’anemia e la depressione); gel lubrificanti o estrogeni locali (per la secchezza vaginale e la dispareunia); automassaggio (per la cicatrice dell’episiotomia); riabilitazione dei muscoli perivaginali (per recuperare una sessualità soddisfacente e prevenire l’incontinenza da sforzo); uno spazio almeno settimanale dedicato alla coppia (affidando il piccolo a una persona di fiducia);
- come questi accorgimenti, curando le basi biologiche del vissuto post-parto, consentano anche di recuperare un pieno e duraturo equilibrio psico-emotivo.

Per gentile concessione della RSI – Radiotelevisione Svizzera di Lingua Italiana

top


Audio e video stream correlati:
L'evoluzione dell'amore - Parte 5
L'evoluzione dell'amore - Parte 3
L'evoluzione dell'amore - Parte 2
L'evoluzione dell'amore - Parte 1
Il dolore post parto: perché compare, come si cura
Il dolore dopo il parto: cause e rimedi
Quando arriva il primo figlio

Parole chiave:
Disturbi del desiderio - Primo figlio - Puerperio - Rapporto di coppia


© 2012 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.