Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
22/02/2009

Come nasce in gravidanza il rapporto fra mamma e bambino: un sondaggio sulla vostra esperienza


Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano

A cura di: Roberta Lupi e Valeria Colangelo (Radio Radio)
Sintesi dell'intervista e punti chiave

Come nasce in gravidanza il rapporto fra mamma e bambino: un sondaggio sulla vostra esperienza

Scarica l'intervista:
Come nasce in gravidanza il rapporto fra mamma e bambino: un sondaggio sulla vostra esperienza
(2.448 kByte)

Sintesi dell'intervista e punti chiave

La gravidanza è una fase molto importante per lo sviluppo dell’attaccamento affettivo tra mamma e bambino. Quei nove mesi, infatti, non permettono soltanto la gestazione fisica, ma pongono anche le basi del futuro rapporto emotivo con il piccolino, del suo benessere psicofisico e persino della sua propensione, in età adulta, per i disturbi di ansia e depressione. Ciò avviene perché il concepimento segna il passaggio dal sogno alla realtà, dal vagheggiamento del figlio perfetto al rapporto con il bambino reale, con tutte le difficoltà logistiche ed emotive che si possono manifestare, soprattutto quando la salute del feto o della madre presenti qualche problema. Un cammino non sempre facile, al punto che molte donne, disperando del felice decorso della gestazione, finiscono per attenuare il proprio coinvolgimento emotivo, dando vita a quella che viene definita una “gravidanza provvisoria” (tentative pregnancy).
Per raccogliere dati sull’esperienza delle donne italiane e mettere a punto strategie di supporto medico e psicologico sempre più efficaci, la professoressa Graziottin ha ideato, sviluppato e pubblicato sul sito della Fondazione Alessandra Graziottin un questionario in quattro parti, in cui la donna è invitata a raccontare:
- la propria “storia ostetrica” (gravidanze pregresse) e lo svolgimento clinico della gravidanza attuale, incluso il possibile impatto fisico ed emotivo – anche sul partner – di patologie materne o fetali, e degli esami prenatali;
- come immagina il suo bambino, e come vive il processo di progressivo attaccamento affettivo;
- i propri eventuali disturbi di ansia;
- il proprio eventuale stato di depressione.
In questa intervista illustriamo:
- gli scopi dettagliati del sondaggio e le sue caratteristiche;
- perché in un questionario sulla gravidanza è importante valutare lo sviluppo dell’attaccamento affettivo e il rischio che la mamma accusi disturbi di ansia e/o depressione, anche in vista del post partum;
- i fattori che possono influenzare lo sviluppo ottimale del rapporto d’amore tra mamma e bambino: dalla modalità del concepimento allo stato di salute della donna, dall’andamento della gravidanza alla comparsa di patologie specifiche, dalla qualità della relazione di coppia agli stili di vita;
- l’importanza che le donne partecipino numerose al questionario, per aiutare i medici a studiare meglio e rendere ottimale questo prezioso periodo della vita.
Per partecipare al sondaggio:
1. andare alla sezione Survey cliniche del sito della Fondazione Alessandra Graziottin;
2. cliccare sul titolo del questionario: “Studio sull’impatto delle procedure di diagnosi prenatale sull’attaccamento tra mamma e bambino in gravidanza”;
3. registrarsi sul sito seguendo le istruzioni oppure, se si è già registrate, effettuare il login;
4. rispondere al sondaggio (le domande compaiono una per volta).

top


Audio e video stream correlati:
La magia della gravidanza: come nasce l'attaccamento fra mamma e bambino
Gravidanza: come prepararsi al meglio
Depressione post partum: i rischi per la mamma e per il bambino

Parole chiave:
Attaccamento affettivo - Gravidanza - Rapporto mamma-bambino


© 2009 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.