EN

Prevenzione del diabete gestazionale: essenziale il controllo del peso

29/03/2020

Prevenzione del diabete gestazionale: essenziale il controllo del peso
“Science News” - Segnalazioni e commenti on line su articoli scientifici di particolare interesse
Commento a:
Figueroa EM, Nitti K, Sladek SM.
Lowering gestational diabetes risk by prenatal weight gain counseling
J Am Board Fam Med. 2020 Mar-Apr;33(2):189-197. doi: 10.3122/jabfm.2020.02.190203

Verificare l’efficacia del counseling sul controllo del peso nella prevenzione del diabete gestazionale e di altre complicanze ostetriche: è questo l’obiettivo dello studio di Evelyn M. Figueroa, Kara Nitti e Stephen M. Sladek, del Department of Family medicine presso la University of Illinois a Chicago, Stati Uniti.
L’eccessivo aumento di peso in gravidanza ha ormai raggiunto dimensioni epidemiche, con gravi conseguenze sul decorso gestazionale. Lo studio raccoglie dati relativi a:
- due anni precedenti la sperimentazione;
- sei mesi di training dei medici sulla metodologia di counseling;
- due anni di follow up successivi al counseling.
Complessivamente sono stati esaminati 1571 casi, rispetti ai quali si sono analizzati i seguenti parametri:
- età gestazionale;
- aumento di peso;
- modalità di parto;
- incidenza di ipertensione e diabete gestazionale.
Questi, in sintesi, i risultati:
- le gravidanze sottoposte a counseling all’interno del Dipartimento sono aumentate dal 10 al 63 per cento del totale;
- i casi di aumento eccessivo di peso sono diminuiti, senza significatività statistica, dal 46.4 al 41.5 per cento (AOR = 0.85; 95% CI, 0.63-1.16; P = .10);
- i casi di diabete gestazionale sono diminuiti dall’11.5 al 7.3 per cento (P = .008). La riduzione rimane statisticamente significativa anche dopo aver corretto i dati per una serie di variabili cliniche e demografiche, fra cui l’obesità preconcepimento (AOR = 0.54; 95% CI, 0.32-0.91; P = .02);
- la riduzione dei casi di ipertensione, parto cesareo e distocia di spalla non è statisticamente significativa.
Iscriviti alla newsletter