EN

Disturbi del sonno in menopausa: nuove linee guida dell’Associazione Italiana di Medicina del Sonno

10/11/2019

Disturbi del sonno in menopausa: nuove linee guida dell’Associazione Italiana di Medicina del Sonno
"Science News" - Segnalazioni e commenti on line su articoli scientifici di particolare interesse
Commento a:
Silvestri R, Aricò I, Bonanni E, Bonsignore M, Caretto M, Caruso D, Di Perri MC, Galletta S, Lecca RM, Lombardi C, Maestri M, Miccoli M, Palagini L, Provini F, Puligheddu M, Savarese M, Spaggiari MC, Simoncini T.
Italian Association of Sleep Medicine (AIMS) position statement and guideline on the treatment of menopausal sleep disorders
Maturitas. 2019 Nov; 129: 30-39. doi: 10.1016/j.maturitas.2019.08.006. Epub 2019 Aug 15

Fornire linee guida aggiornate e basate sull’evidenza sul trattamento dei disturbi del sonno in menopausa: è questo l’obiettivo del position statement messo a punto dall’Associazione Italiana di Medicina del Sonno. Alla stesura del documento, scaturito da una sistematica review della letteratura, hanno partecipato specialisti provenienti dalle Università di Bologna, Bari, Cagliari, Messina, Milano-Bicocca, Palermo, Parma e Pisa.
La ricerca si è concentrata su cinque aree cliniche:
- sintomi vasomotori;
- insonnia;
- alterazioni dei ritmi circadiani;
- apnea ostruttiva nel sonno;
- sindrome delle gambe senza riposo.
Queste le principali indicazioni contenute nel documento:
- la terapia ormonale sostitutiva (TOS) migliora i sintomi vasomotori, l’insonnia e il tono dell’umore;
- numerosi antidepressivi [fra cui gli inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRIs), gli inibitori del reuptake della serotonina e della noradrenalina (SNRIs) e la mirtazapina] possono migliorare l’insonnia, in associazione o meno con la TOS;
- l’insonnia può essere migliorata stabilmente anche con strategie non farmacologiche, come la terapia comportamentale cognitiva e il movimento fisico aerobico;
- la ventilazione meccanica a pressione positiva continua (CPAP, Continuous Positive Airway Pressure) e i dispositivi di avanzamento mandibolare (MAD, mandibular advancement devices) riducono la pressione sanguigna e i livelli di cortisolo nelle donne che soffrono di apnee ostruttive;
- i dati relativi all’efficacia della TOS nella cura della sindrome delle gambe senza riposo sono controversi.
Iscriviti alla newsletter