EN

Intestino e salute ginecologica della donna 4 – Vulvovaginite da candida, celiachia e sensibilità al glutine

Intestino e salute ginecologica della donna 4 – Vulvovaginite da candida, celiachia e sensibilità al glutine

26/10/2023

Prof. Mauro Minelli
Prof. Vincenzo Stanghellini

Sintesi del video e punti chiave

Il dolore è sempre la punta dell’iceberg di un processo infiammatorio: questo vale anche per il bruciore vulvare che la donna prova durante i rapporti intimi. Spesso, in assenza di segni visibili, i medici etichettano questo disagio come psicologico: e si può allora ben comprendere come una donna che soffre da anni possa cadere in depressione, o diventare aggressiva. In realtà, il dolore è un fiume che ha molti affluenti e la terapia vincente è quella che prende in considerazione ogni fattore in gioco, senza cadere nella tentazione minimalistica di ricorrere soltanto agli analgesici.

In questa quarta parte del video, la professoressa Graziottin illustra:
- come l’abuso di antibiotici possa determinare una disbiosi intestinale con netto aumento di ceppi di candida, che a loro volta possono provocare una grave infiammazione non solo a livello intestinale, ma anche genitale;
- perché, in condizioni di secchezza vaginale, i tentativi di penetrazione possono scatenare un’aberrante reazione immuno-allergica agli antigeni della candida presente sul vestibolo vulvare, e perché questa situazione è per alcuni versi analoga al quadro clinico della “cistite senza cistite”;
- come in questi casi si debbano affrontare i fattori predisponenti della secchezza, anziché insistere con le terapie antibiotiche;
- il ruolo della fisioterapia nella strategia terapeutica;
- i benefici antinfiammatori e ricostruttivi del testosterone locale di estrazione vegetale.

Il professor Stanghellini illustra:
- come in presenza di disturbi digestivi non sia opportuno intraprendere una dieta priva di glutine prima di avere escluso la presenza di una celiachia;
- perché, in caso di “gluten sensitivity”, i rimedi dietetici sono ancora empirici, anche se indubbiamente efficaci;
- perché le nuove qualità di grano che via via vengono poste in commercio sono meno digeribili, soprattutto da parte di chi ha un intestino fragile.

Quarta parte del dibattito su «Allergie, intestino e salute della donna», organizzato da Biomedical Report sotto l’egida della Fondazione per la Medicina Personalizzata (FMP) e condotto da Marco Renna.
Partecipanti:
- Alessandra Graziottin – Direttore del Centro di Ginecologia, H San Raffaele Resnati di Milano; Professore ac, Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia, Università di Verona; Presidente, Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus;
- Mauro Minelli – Immunologo e Allergologo, Coordinatore scientifico di Biomedical Report;
- Vincenzo Stanghellini – Professore Ordinario in Medicina interna, Primario U.O.C. Medicina Interna, IRCCS Policlinico Sant’Orsola di Bologna.

Parole chiave:
Candida recidivante Celiachia Disturbi gastrointestinali Dolore ai rapporti / Dispareunia Eubiosi e disbiosi Fisioterapia / Osteopatia Infiammazione Pavimento pelvico iperattivo/ipoattivo Sensibilità al glutine / Gluten Sensitivity Testosterone Vestibolite vulvare / Vestibolodinia provocata

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato su questo e altri temi di salute e benessere con la nostra newsletter quindicinale

Iscriviti alla newsletter