Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
01/09/2011

Ejaculazione precoce: come evitarla?


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano
Ejaculazione precoce: come evitarla?

Sintesi del video e punti chiave

Di ejaculazione precoce soffre un uomo su tre: si tratta quindi di un disturbo diffuso, che colpisce anche molti giovani e giovanissimi. In questi casi, come qualche ragazzo simpaticamente racconta, pensare “alle cose meno eccitanti di questo mondo” non serve a niente! Il problema va affrontato combattendo innanzitutto l’ansia che lo scatena, e poi – se necessario – anche a livello farmacologico: in questo modo, il controllo dell’ejaculazione può essere nettamente migliorato, restituendo all’uomo e alla coppia una buona intimità.
Che cosa si deve fare, nel dettaglio, quando lui è troppo veloce? Quali atteggiamenti vanno assolutamente evitati?
In questa “Love FAQ” in collaborazione con Deejay TV, la professoressa Graziottin illustra:
- alcune tecniche anti-ansia, come lo yoga e il training di rilassamento;
- l’importanza di una buona relazione affettiva con la propria compagna;
- perché non bisogna cercare di aggirare l’ansia affrettando il momento della penetrazione;
- che cos’è la duloxetina e in che modo riduce la velocità del riflesso ejaculatorio;
- quali miglioramenti effettivi ci si possono aspettare da questo farmaco.

Per gentile concessione di Deejay TV

top


Audio e video stream correlati:
Eiaculazione precoce, un disturbo che si può curare – Parte 2
Eiaculazione precoce, un disturbo che si può curare – Parte 1
Eiaculazione precoce, un problema nascosto che distrugge la coppia

Parole chiave:
Eiaculazione precoce


© 2011 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.