EN

Disfunzione erettile: problemi e soluzioni

Disfunzione erettile: problemi e soluzioni

24/05/2012

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano

Sintesi del video e punti chiave

I disturbi dell’erezione colpiscono il 52 per cento degli uomini dai 40 ai 70 anni, ma solo il 30 per cento di questi si rivolge al medico per risolvere il problema. Altri due dati, poi, sono ancora più sconcertanti. Primo: il 48 per cento attende mediamente 3 anni prima di richiedere una cura e spesso, quando lo fa, la coppia è ormai in crisi irreversibile. Secondo: il 40-60 per cento, pur avendo ricevuto una diagnosi corretta e una terapia efficace, prima o poi abbandona il trattamento (un fenomeno noto come “drop out”).
Perché il deficit erettivo si ripercuote anche sulla partner, portando la coppia sull’orlo della rottura? E perché molti uomini interrompono una cura sicura e che migliora le loro prestazioni?
In questo video la professoressa Graziottin illustra:
- le patologie cardiovascolari, dismetaboliche e neurologiche di cui il disturbo dell’erezione può essere un segnale anticipato;
- la cascata di problemi sessuali che il deficit erettivo scatena nella donna: appannamento del desiderio, scarsa eccitazione mentale, insufficiente lubrificazione, difficoltà di orgasmo;
- come queste problematiche determinino un progressivo evitamento sessuale e una crisi di crescente gravità;
- i sintomi più caratteristici di questa crisi: aumento dell’aggressività, depressione, ricerca di piaceri surrogati;
- come la compliance nei confronti della terapia sia bassa a causa dell’assunzione “alla domanda” che caratterizza tradizionalmente i farmaci vasoattivi;
- la modalità di somministrazione continua che, secondo recenti studi, sembra risolvere il problema, migliorando nettamente la spontaneità e la qualità della vita intima per lui e per lei.

Parole chiave:
Disturbi dell'erezione / Disfunzione erettile Rapporto di coppia

Iscriviti alla newsletter