EN

Anemia da carenza di ferro: cause, sintomi, terapie – Parte 3

Anemia da carenza di ferro: cause, sintomi, terapie – Parte 3

19/04/2018

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

A cura di: Claudia Barigozzi
Video realizzato da Telecolor per la trasmissione “Salute, i segreti del corpo”

Sintesi del video e punti chiave

La carenza di ferro può colpire anche i bambini, se la mamma era anemica prima e durante la gravidanza. E poiché il ferro è prezioso anche per il cervello dei piccoli, l’anemia infantile può ripercuotersi negativamente sulle capacità cognitive sino all’età adulta.
Nella terza e ultima parte di questo video la professoressa Graziottin illustra:
- l’importanza di prepararsi bene alla gravidanza assumendo, se necessario, un integratore polivitaminico già prima del concepimento;
- come tali integratori, oltre a garantire livelli ottimali di un’importante serie di oligoelementi, riducano anche il rischio di numerose malformazioni;
- come spetti al medico indicare quale prodotto assumere e la via di somministrazione preferenziale;
- che cosa fare se la donna non digerisce il ferro assunto per bocca;
- perché la carenza di ferro condiziona anche il desiderio sessuale e la percezione del dolore;
- perché l’anemia sideropenica può colpire anche la donna anziana, che non ha più le mestruazioni;
- i costi quantificabili e non della menorragia, secondo recenti studi statunitensi;
- la correlazione specifica fra anemia e perdita dei capelli;
- alcuni segni cutanei che possono segnalare la carenza di ferro;
- come curare i flussi abbondanti in funzione dei diversi fattori scatenanti.

Per gentile concessione di Telecolor

Parole chiave:
Alimentazione e dieta Anemia Cervello / Sistema nervoso centrale Ferro Flussi abbondanti / Menorragia Funzioni cognitive / Disturbi cognitivi Gravidanza Integratori alimentari Vitamine e oligoelementi

Iscriviti alla newsletter