Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
09/07/2017

Il dolore cronico nella donna


Graziottin A. Fornasari D. Leopardi E.
Il dolore cronico nella donna
Comunicato stampa del Media Tutorial su "Il dolore nella donna", NienteMale - Campagna di sensibilizzazione sul dolore nella donna, Milano, 22 marzo 2017

Caratteristiche genetiche, fluttuazioni ormonali e differenze anatomiche sono all’origine della spiccata vulnerabilità femminile al dolore. Dismenorrea, mal di testa, lombalgia, problematiche muscolo-scheletriche le sindromi algiche più comuni. Le donne rappresentano anche le maggiori consumatrici di analgesici e hanno necessità di molecole efficaci ma al tempo stesso sicure, anche in fasi delicate della vita, come la gravidanza e la post-menopausa.
Numerose evidenze scientifiche e linee guida evidenziano il ruolo del paracetamolo come farmaco di prima scelta per il trattamento dei disturbi dolorosi che colpiscono l’universo femminile. Con il suo peculiare meccanismo d’azione, a livello centrale, la molecola contribuisce inoltre a potenziare le difese analgesiche naturali dell’organismo.

top

Allegati disponibili:
Leggi il full text del comunicato stampa su "Il dolore cronico nella donna"


© 2017 - Campagna NienteMale

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.