Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
11/01/2016

Cistiti e candidosi ricorrenti: il ruolo del biofilm


Graziottin Zanello P.P.
Cistiti e candidosi ricorrenti: il ruolo del biofilm
Atti, Giornate Medico-Scientifiche GynePro 2015 su "Vulvodinia e dolore pelvico cronico", con il patrocinio della Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Bologna, 11 dicembre 2015

Cistiti e candidosi recidivanti costituiscono una sfida continua per la donna e per il medico. La spirale di recidività peggiora la gravità dei sintomi e di conseguenza, la qualità di vita.
Negli ultimi anni, la crescita d’uso degli antibiotici ha contribuito all’incremento di fenomeni di resistenza batterica e all’alterazione di ecosistemi intestinali, vaginali e mucocutanei, favorendo l’instaurarsi di cistiti e candidosi ricorrenti.
In questo articolo illustriamo:
- il ruolo dei biofilm patogeni nel meccanismo della recidività;
- alcune strategie terapeutiche alternative agli antibiotici: destro mannosio, lattobacilli, N-acetilcisteina.

top

Allegati disponibili:
Leggi il full text dell'articolo su "Cistiti e candidosi ricorrenti: il ruolo del biofilm"


© 2016 - Prof. Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.