Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
22/12/2011

Irregolarità del ciclo: che cosa possono indicare?


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano
Irregolarità del ciclo: che cosa possono indicare?

Sintesi del video e punti chiave

Nella loro saggezza, lo dicevano anche le nostre nonne: una ragazza con un ciclo regolare è una ragazza sana. Perché segnala la presenza non solo di un’ottima salute fisica, ma anche di un buon equilibrio psichico. In caso di irregolarità marcate, è quindi opportuno rivolgersi al ginecologo di fiducia per accertare le cause e, se necessario, impostare un’adeguata terapia.
Quali fattori psicologici ed emotivi possono disturbare la regolarità delle mestruazioni? Quando è bene andare dal medico? Qual è, per una giovane sessualmente attiva, il rimedio più efficace?
In questa “Love FAQ” in collaborazione con Deejay TV, la professoressa Graziottin illustra:
- tre fattori di natura anche psichica che possono alterare il ritmo mestruale: stress, disturbi del comportamento alimentare, carenza di sonno;
- che cosa distingue un’irregolarità occasionale da un’alterazione persistente;
- l’efficacia della pillola contraccettiva nello stabilizzare il ciclo e ottimizzare l’equilibrio ormonale indispensabile alla salute di tutto l’organismo.

Per gentile concessione di Deejay TV

top

Parole chiave:
Adolescenti e giovani - Mestruazioni / Disturbi mestruali


© 2011 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.