EN

Eiaculazione precoce: cause, impatto sulla relazione di coppia, terapie

Eiaculazione precoce: cause, impatto sulla relazione di coppia, terapie

26/09/2019

Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Sintesi dell'intervista e punti chiave

L’eiaculazione precoce colpisce il 20-30 per cento degli uomini sessualmente attivi ed è definita clinicamente da un tempo di latenza eiaculatoria intravaginale inferiore a un minuto. Poiché un intervallo così breve non consente alla donna di raggiungere un’adeguata eccitazione vaginale, e il conseguente orgasmo, questo disturbo può avere un grave impatto sull’intesa e la tenuta della coppia. In positivo, con le giuste terapie e adeguati stili di vita, l’uomo può migliorare il proprio controllo sino a raggiungere una sostanziale normalità.
In questa intervista, la professoressa Graziottin illustra:
- come l’eiaculazione precoce colpisca in misura pressoché uniforme uomini di tutte le età;
- alcune differenze eziologiche fra giovani e meno giovani;
- i meccanismi neurobiologici che coordinano a livello periferico e centrale il riflesso eiaculatorio, e quali fattori genetici possono accelerare la risposta orgasmica;
- qual è l’atteggiamento della donna quando lui è troppo veloce, e in che modo la sessualità femminile risente del problema maschile, sino all’evitamento dell’intimità e alla rottura della relazione;
- perché è fondamentale che l’uomo si sottoponga a un accurato controllo uro-andrologico, senza minimizzare le implicazioni del disturbo;
- le caratteristiche del nuovo farmaco spray a base di prilocaina e lidocaina: modalità d’uso, tempo d’azione, maneggevolezza, efficacia, sicurezza;
- quali sono le conseguenze, a livello affettivo e sessuale, dell’eccessiva stimolazione erotica visiva che caratterizza la nostra epoca;
- incidenza e terapie dell’eiaculazione ritardata o impossibile.

Per gentile concessione di Radio Gamma Cinque

Parole chiave:
Disturbi sessuali femminili Disturbi sessuali maschili Eiaculazione precoce Eiaculazione ritardata Genetica e fattori genetici Rapporto di coppia Terapia medica

Iscriviti alla newsletter