Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
28/04/2011

Assorbenti interni: sono pericolosi?


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano
Assorbenti interni: sono pericolosi?

Sintesi del video e punti chiave

Se lo chiedono molte giovani, preoccupate dall’igiene intima e dal rischio d’infezioni: l’assorbente interno può nuocere alla salute? La risposta è no: il tampone è anzi un grande amico del benessere e della libertà della donna, perché le consente di vestire come preferisce e sentirsi perfettamente a proprio agio anche nei giorni delle mestruazioni.
Ci sono comunque delle controindicazioni all’uso del tampone? Che cosa bisogna fare se l’inserzione provoca dolore?
In questa “Love FAQ” in collaborazione con Deejay TV, la professoressa Graziottin illustra:
- il materiale di cui sono fatti gli assorbenti interni e la loro assoluta innocuità;
- perché l’unica controindicazione al loro uso sono le vaginiti e, in generale, le infiammazioni vaginali;
- come i dati pubblicati tempo fa su una presunta associazione fra assorbente interno e sindrome tossica si siano rivelati infondati;
- quale vulnerabilità può segnalare il dolore all’inserzione, e a chi bisogna rivolgersi in questi casi.

Per gentile concessione di Deejay TV

top

Parole chiave:
Assorbente interno - Dolore / Dolore cronico


© 2011 - Prof. Alessandra Graziottin

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.