Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
stampa
11/04/2012

Farmaci vasoattivi: perché l'assunzione sublinguale funziona meglio


Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano


“Con mia moglie leggo sempre le sue risposte. Ho 64 anni e qualche problema di erezione. Ho provato tutti e tre i farmaci in commercio (Cialis, Levitra sublinguale e Viagra) e ho la sensazione che l’azione più veloce sia quella del Levitra. Dipende dal fatto che si scioglie in bocca e viene assorbito prima, o è tutta suggestione, come dice un mio amico?”.
Riccardo D.V. (Bologna)

top

No, quello che lei nota non è suggestione (“effetto placebo”), gentile signor Riccardo, ma l’effetto di precisi motivi “farmaco-dinamici”, relativi cioè alle diverse modalità con cui un farmaco viene assunto e metabolizzato nel nostro corpo. Tutti e tre i farmaci vasoattivi che lei nomina sono efficaci per migliorare l’erezione, è vero. Presentano tuttavia alcune differenze, importanti poi nello scegliere il prodotto più adatto alla singola persona e coppia.
L’autorevole Goodman & Gilman’s, “bibbia” della farmacologia mondiale che ho riguardato per Lei, spiega perché la velocità di azione di un farmaco assunto per via sublinguale è maggiore, come Lei giustamente nota. Di fatto, la sostanza assorbita attraverso la mucosa della bocca entra nella vena sublinguale, che irrora la parte inferiore della lingua; di qui va nella giugulare interna e poi nella vena cava superiore. Da qui, tramite l’aorta, raggiunge tutti gli organi, inclusi i genitali, “saltando” un passaggio epatico, a differenza dell’assorbimento gastrico e intestinale. In termini di quantità di farmaco e di velocità nel raggiungere l’organo bersaglio, è come fare un’endovena: si ha quindi massima rapidità d’azione, nell’attivare e mantenere l’erezione, rispetto alle compresse o alle capsule. In più, la via sublinguale non comporta difficoltà di deglutizione e non varia con il metabolismo basale.
La via sublinguale è quindi adatta a tutti gli uomini che desiderino un’azione rapida ed efficace, che non richieda troppa “programmazione”. Il tempo di un po’ di preliminari di qualità, baci e carezze da non dimenticare mai, e intanto il farmaco amico, veloce e silenzioso, mette il corpo nella condizione di far l’amore, con assoluta discrezione. In più, mantiene l’efficacia per almeno otto ore: se assunto alla sera, migliora anche le erezioni notturne e mattutine, con un plus di spontaneità in più. Contento?

top

Prevenire e curare – Perché non tutti i farmaci possono essere assunti per via sublinguale?

Per un’unica ragione: devono essere piacevoli (o almeno neutri) all’olfatto e al gusto. Purtroppo pochi principi attivi lo sono… Altrimenti la via orale sarebbe da decenni superata a favore della sublinguale, più “leggera” per il fegato (perché raggiunge gli organi bersagli arrivandogli in un secondo tempo), e poi così veloce e così efficace!

top

Parole chiave:
Disturbi dell'erezione / Disfunzione erettile - Farmaci vasoattivi

stampa

© 2012 - RCS Periodici

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.