Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
17/01/2011

Vulvodinia: semeiotica differenziale del dolore coitale con focus su dispareunia e vaginismo


Graziottin A. Serafini A.
Vulvodinia: semeiotica differenziale del dolore coitale con focus su dispareunia e vaginismo
Corso su "Vulvodinia: semeiotica differenziale del dolore vulvare e delle comorbilità associate", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna, 86° Congresso nazionale della Società Italiana di Ginecologia ed Ostetricia (SIGO) su "Donna oggi: essere e benessere - La medicina al servizio della donna", Milano, 14-17 novembre 2010

La vulvodinia indica dolore costante o intermittente, riferito alla regione vulvare, di durata superiore ai tre o ai sei mesi, a seconda delle definizioni. Il termine include una varietà di condizioni diverse. La vulvodinia può essere spontanea, oppure provocata e riconosce fattori predisponenti, fattori precipitanti e fattori di mantenimento.
Il lavoro si focalizza sulla semeiotica differenziale del vaginismo e della dispareunia, due aspetti critici e trascurati nella genesi e nel mantenimento della vestibolite vulvare e della vulvodinia.

Vai al sito della Fondazione Alessandra Graziottin

top


Allegati disponibili:
Full text dell'articolo


FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.