Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
14/10/2018

Spirale al levonorgestrel: effetti sulla qualità di vita e la sessualità


Graziottin A.
Spirale al levonorgestrel: effetti sulla qualità di vita e la sessualità
"Science News" - Segnalazioni e commenti on line su articoli scientifici di particolare interesse

Commento a:
Neri M, Piras B, Paoletti AM, Vallerino V, Corda V, Ronchetti C, Taccori V, Pilloni M, Zedda P, Capobianco G, Dessole S, Melis GB, Mais V.
Long-acting reversible contraception (LARC) with the intrauterine system with levonorgestrel (6 mcg/d): observational study on the acceptability, quality of life, and sexuality in Italian women
Gynecol Endocrinol. 2018 Jun;34(6):532-535. doi: 10.1080/09513590.2017.1416465. Epub 2017 Dec 19

Valutare gli effetti a lungo termine sulla qualità di vita e sulla sessualità di un dispositivo contraccettivo intrauterino al levonorgestrel: è questo l’obiettivo di uno studio osservazionale condotto dalle Università di Cagliari e di Sassari, e al quale ha partecipato, fra gli altri, la professoressa Anna Maria Paoletti, membro del corpo docente della nostra Fondazione.
Lo studio è stato condotto su donne in età fertile e sane, che avevano richiesto personalmente l’applicazione di un dispositivo intrauterino (6 mcg/d). Dopo uno screening iniziale, sono state individuate 31 donne senza controindicazioni al dispositivo prescelto per la sperimentazione.
L’inserzione non ha presentato difficoltà tecniche di rilievo nell’87 per cento delle donne, ma 27 di esse hanno accusato un immediato dolore pelvico, pari (su una scala analogica visuale da 0 a 10) a 5.33 ± 2.54.
Questo dolore è sceso rapidamente nei giorni successivi, sia come numero di donne interessate, sia come intensità: 17 su 31 il primo giorno (VAS: 3.07 ± 3.1), 16 su 31 il secondo giorno (VAS: 2.37 ± 2.71), e 11 su 31 il terzo giorno (VAS: 1.18 ± 2.02).
L’obiettivo primario dello studio era quello di valutare l’impatto a 12 mesi del dispositivo intrauterino sulla qualità di vita e sulla sessualità: il risultato è che il dispositivo non ha prodotto effetti negativi sulle 25 donne cha hanno completato l’anno di assunzione. Nei 12 mesi non si sono registrate gravidanze indesiderate e non sono stati rilevati episodi significativi di dolore pelvico. Non solo: il flusso mestruale si è significativamente ridotto (p < .0001), e così pure, in 14 donne, la dismenorrea.

top



FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.