Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
30/07/2012

Sessuologia clinica - Parte 3


Graziottin A.
Sessuologia clinica - Parte 3
in: Bolis G. (Ed), Manuale di Ginecologia e Ostetricia, Edimes, 2011, p. 689-708

La terapia dei disturbi sessuali femminili (FSD), coerentemente alla diagnosi, va orientata in modo multifattoriale (biologico, psicosessuale e relazionale) e multisistemico. Essa richiede pertanto un gruppo di lavoro multidisciplinare, così da poter personalizzare il trattamento con equilibrio di sguardo clinico tra fattori biologici, psicologici e relazionali.
La prognosi è migliore quando l’eziologia sia prevalentemente biologica e secondaria ad alterazione dei profili ormonali sistemici e/o locali.
In questa terza e ultima parte del capitolo la professoressa Graziottin esamina brevemente le principali opzioni terapeutiche mediche dei FSD, nella loro applicazione clinica di primo livello:
- terapie ormonali locali e sistemiche;
- terapie farmacologiche non ormonali, topiche e sistemiche;
- terapia riabilitative: vasoattive meccaniche, antalgiche.
Chiudono il capitolo alcuni cenni sulle terapie psicosessuali, individuali e/o di coppia.

top


Allegati disponibili:
Full text del capitolo - Parte 3


Per gentile concessione di Edimes

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.