Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
17/06/2013

Pillola contraccettiva: tutti i benefici per la salute della donna


Graziottin A.
Pillola contraccettiva: tutti i benefici per la salute della donna
Conferenza stampa di presentazione del sondaggio nazionale su “Le ragazze italiane: sessualità e contraccezione", realizzato dalla Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO), Milano, 20 maggio 2013

La pillola estroprogestinica resta il contraccettivo ormonale più usato nel nostro Paese. La sua efficacia è stata ampiamente confermata da migliaia di studi: la sua sicurezza anticoncezionale è altissima. Nell’uso perfetto sfiora infatti il 100%, di gran lunga superiore a quella di tutti i metodi non ormonali. Nella ricerca di formulazioni sempre più leggere e meglio tollerate è emersa anche una serie di vantaggi extracontraccettivi sulla salute della donna. Alcuni sono condivisi da tutte le combinazioni estroprogestiniche, altri sono più specifici e strettamente correlati al tipo di “binomio” ormonale utilizzato.
La scelta di personalizzazione del contraccettivo richiede quindi che il ginecologo valuti con perizia tutte le opzioni: relative sia ai bisogni e ai desideri – contraccettivi e extracontraccettivi – della donna, sia ai profili farmacologici dei binomi estroprogestinici e alle loro vie di somministrazione.

top


Allegati disponibili:
Leggi il full text della conferenza stampa su "Pillola contraccettiva: tutti i benefici per la salute della donna"


FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.