Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
19/04/2015

La salpingectomia riduce il rischio di cancro ovarico: uno studio svedese


Graziottin A.
La salpingectomia riduce il rischio di cancro ovarico: uno studio svedese
"Science News" - Segnalazioni e commenti on line su articoli scientifici di particolare interesse

Commento a:
Falconer H, Yin L, Grönberg H, Altman D.
Ovarian cancer risk after salpingectomy: a nationwide population-based study
J Natl Cancer Inst. 2015 Jan 27; 107 (2). pii: dju410. doi: 10.1093/jnci/dju410. Print 2015 Feb.

Verificare se la rimozione chirurgica delle tube di Falloppio riduca il rischio di cancro ovarico: è questo l’obiettivo della ricerca condotta da Henrik Falconer e collaboratori, del Department of Medical Epidemiology and Biostatistics del Karolinska Institutet di Stoccolma, Svezia.
Recenti studi genetici e morfologici hanno posto in discussione la tradizionale interpretazione della patogenesi del tumore dell’ovaio, suggerendo come la malattia tragga prevalentemente origine dalle tube di Falloppio e dall’utero.
I ricercatori hanno confrontato fra loro due enormi gruppi di dati raccolti fra il 1973 e il 2009:
- 251.465 casi di donne sottoposte a chirurgia per cause benigne (sterilizzazione, salpingectomia, isterectomia e salpingo-ovariectomia bilaterale);
- 5.449.119 controlli non sottoposti ad alcuna forma di intervento chirurgico.
In particolare, sono stati presi in considerazione gli effetti della salpingectomia uni- e bilaterale.
Questi i risultati:
- il rischio di cancro ovarico è significativamente più basso nelle donne precedentemente sottoposte a salpingectomia (HR = 0.65, 95% CI = 0.52-0.81);
- è stato osservata inoltre una significativa riduzione del rischio nelle donne sottoposte a isterectomia (HR = 0.79, 95% CI = 0.70-0.88), sterilizzazione (HR = 0.72, 95% CI = 0.64-0.81) e, ovviamente, isterectomia con salpingo-ovariectomia bilaterale profilattica (HR = 0.06, 95% CI = 0.03-0.12);
- la salpingectomia bilaterale riduce di un ulteriore 50% il rischio di cancro ovarico in confronto alla salpingectomia unilaterale (rispettivamente HR = 0.35, 95% CI = 0.17-0.73; HR = 0.71, 95% CI = 0.56-0.91).
Gli Autori concludono il lavoro sottolineando che:
- la salpingectomia su indicazione benigna è associata a una riduzione del rischio di cancro ovarico;
- questi dati supportano l’ipotesi che una quota sostanziale di cancri ovarici abbia origine nelle tube di Falloppio;
- la rimozione delle tube come intervento autonomo, o in associazione ad altre forme di chirurgia benigna, è una misura preventiva efficace nel ridurre la prevalenza del cancro ovarico nella popolazione generale.

top



FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.