Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
22/10/2012

Ginecologia della postmenopausa e terapie ormonali


Graziottin A.
Ginecologia della postmenopausa e terapie ormonali
Testo della relazione presentata al Corso ECM su “Il farmacista e il ginecologo: un'alleanza felice al servizio della salute della donna”, Fondazione Guido Muralti, Milano, 7 giugno 2011

Le donne sono più vulnerabili degli uomini alla depressione, dalla pubertà in poi. Le fluttuazioni degli ormoni sessuali aumentano la probabilità di eventi depressivi, in tre momenti principe della vita: la fase premestruale, il puerperio, la menopausa. Durante e dopo la menopausa, le modificazioni del sistema serotoninergico e, in parte, dopaminergico e noradrenergico, indotte dalla carenza di ormoni sessuali correlano con una maggiore incidenza di eventi depressivi.
La maggiore vulnerabilità delle donne alla depressione durante la transizione menopausale può costituire una “finestra di vulnerabilità” specifica. I cambiamenti ormonali caratteristici di questo periodo possono giocare un ruolo critico nella recidiva delle depressione e nella risposta alle terapia. Questa possibilità ha aumentato ulteriormente l’interesse sulle interazioni tra ormoni sessuali della donna fluttuazioni dell’umore e vulnerabilità alla depressione.
Obiettivi del lavoro sono:
1) analizzare le interazioni tra modificazioni ormonali menopausali, modificazioni dell’umore, comorbilità neuropsichiche associate e invecchiamento;
2) discutere le opzioni terapeutiche oggi disponibili: a) trattamento dei disturbi dell’umore medio lievi con terapia ormonale; b) trattamento di alcuni sintomi menopausali con antidepressivi; c) effetto della sinergia tra terapie ormonali e antidepressivi nell’anticipare la risposta terapeutica e ottimizzare gli outcome clinici.

top


Allegati disponibili:
Full text della relazione


FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.