Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
15/02/2010

Fisiopatologia, classificazione e diagnosi della dispareunia


Graziottin A. Rovei V.
Fisiopatologia, classificazione e diagnosi della dispareunia
in: Jannini E.A. Lenzi A. Maggi M. (Eds), Sessuologia Medica. Trattato di psicosessuologia e medicina della sessualità, Elsevier Masson, Milano, 2007, p. 379-382

Il dolore durante i rapporti sessuali, dispareunia e vaginismo, è di frequente riscontro nella pratica clinica ambulatoriale. Sfortunatamente è spesso negletto nella sua natura elettiva di sintomo di allarme biologico per un danno tissutale in corso. Il ginecologo, o il sessuologo medico con formazione ginecologica, possono dare a questo sintomo il suo pieno significato clinico solo attraverso un’accurata anamnesi e un rigoroso esame obiettivo attento a descrivere nei dettagli la “mappa del dolore”, che correla perfettamente con le diverse eziologie biologiche.
In parallelo, un’appropriata attenzione anamnestica dovrà essere dedicata anche alle possibili componenti psicosessuali e relazionali.
Contemporaneamente, un’approfondita e aggiornata lettura fisiopatologica di questo sintomo complesso potrà ispirare una scelta terapeutica multimodale, mirata e personalizzata.

top


Allegati disponibili:
Full text del capitolo


Per gentile concessione di Elsevier Masson

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.