Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
22/02/2015

Eiaculazione precoce: percezione femminile e impatto sulla relazione


Graziottin A.
Eiaculazione precoce: percezione femminile e impatto sulla relazione
"Science News" - Segnalazioni e commenti on line su articoli scientifici di particolare interesse

Commento a: 
Burri A, Giuliano F, McMahon C, Porst H.
Female partner's perception of premature ejaculation and its impact on relationship breakups, relationship quality, and sexual satisfaction
J Sex Med. 2014 Sep;11(9):2243-55. doi: 10.1111/jsm.12551. Epub 2014 Apr 29.

Valutare l’impatto che l’eiaculazione precoce ha sulla donna e sulla relazione di coppia: è questo l’obiettivo della ricerca di Andrea Burri e collaboratori, dell’Istituto di Psicologia dell’Università di Zurigo, Svizzera.
Lo studio è stato condotto su 1463 donne di tre diversi Paesi (Messico, Italia e Corea del Sud), di età compresa fra i 20 e i 50 anni.
Dall’analisi dei dati è emersa una correlazione significativa fra controllo eiaculatorio dell’uomo e distress percepito. In particolare:
- le donne meno colpite da problemi sessuali considerano importante il controllo eiaculatorio, e riportano un maggior distress correlato all’eiaculazione precoce;
- le principali cause di distress sessuale per la donna sono: la mancanza di attenzione e l’eccessiva concentrazione sulla propria performance da parte d ell’uomo (47.6 per cento), la brevità del tempo intercorrente fra la penetrazione e l’eiaculazione (39,9 per cento) e l’assenza di controllo eiaculatorio (24.1 per cento);
- il 22.8 per cento delle donne ha dichiarato che il problema eiaculatorio ha condotto a una rottura della relazione;
- le donne che considerano importante la durata di lui sono anche quelle che con più probabilità riferiscono di aver posto fine alla relazione.
Lo studio, in sintesi:
- conferma gli effetti negativi dell’eiaculazione precoce sul rapporto di coppia e sulla soddisfazione sessuale della donna, e come questo disturbo possa condurre alla rottura della relazione;
- indica come il distress femminile sia determinato non solo da parametri oggettivi come il controllo eiaculatorio e la durata, ma anche da un’inappropriata focalizzazione dell’attenzione e dal disinteresse per altre forme di attività sessuale.

top



FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.