EN

Dopo il Covid-19: linee guida per la riabilitazione

08/11/2020

Dopo il Covid-19: linee guida per la riabilitazione
“Science News” - Segnalazioni e commenti on line su articoli scientifici di particolare interesse
Commento a:
Barker-Davies RM, O’Sullivan O, Senaratne K, Baker P, Cranley M, Dharm-Datta S, Ellis H, Goodall D, Gough M, Lewis S, Norman J, Papadopoulou T, Roscoe D, Sherwood D, Turner P, Walker T, Mistlin A, Phillip R, Nicol AM, Bennett AN, Bahadur S.
The Stanford Hall consensus statement for post-Covid-19 rehabilitation
Br J Sports Med. 2020 Aug;54(16):949-959. doi: 10.1136/bjsports-2020-102596. Epub 2020 May 31

Stabilire un set di linee guida per la riabilitazione delle persone reduci dalla SARS-CoV-2: è questo l’obiettivo del documento di consenso messo a punto dal Defence Medical Rehabilitation Centre a Stanford Hall, Regno Unito, con la collaborazione di altri importanti centri clinici britannici.
Il Covid-19 è una patologia sistemica: attacca principalmente l’apparato respiratorio, ma colpisce anche molti altri organi e funzioni. Le conseguenze a lungo termine dell’infezione non sono ancora note, ma l’evoluzione di patologie similari suggerisce che le complicanze possano essere molteplici a livello fisico, emotivo e persino cognitivo. E’ quindi necessario sviluppare linee guida condivise a livello internazionale per gestire la completa riabilitazione delle persone colpite.
Questo documento di consenso è stato messo a punto da un panel di esperti nel campo della riabilitazione applicata alla medicina generale e del dolore (con particolare riferimento alle problematiche polmonari, cardiologiche, muscolo-scheletriche), alla psichiatria, alla neurologia e – aspetto che conferma l’importanza degli stili di vita nella tutela e nel ripristino dello stato di salute – alla medicina dello sport. Ogni raccomandazione è corredata dal livello di consenso raggiunto all’interno del panel (da 0 a 10) e dal livello di evidenza risultante dall’analisi critica della letteratura. Per 36 raccomandazioni è stato raggiunto un accordo sostanziale (punteggio da 7.5 a 10).
Il documento classifica i pazienti in quattro categorie:
- pazienti asintomatici;
- pazienti sintomatici in auto-isolamento;
- pazienti sintomatici ricoverati in ospedale;
- pazienti sintomatici ricoverati in rianimazione.
Le linee guida affrontano queste tematiche:
- inquadramento generale;
- riabilitazione a livello polmonare, cardiologico, muscolo-scheletrico, neurologico, psicologico;
- raccomandazioni a livello gastrointestinale, epatico, renale, dermatologico, reumatologico, ematologico ed endocrino;
- ruolo del movimento fisico.
Iscriviti alla newsletter