Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
24/11/2008

Disfunzioni genito-sessuali femminili: disturbi dell’orgasmo


Graziottin A.
Disfunzioni genito-sessuali femminili: disturbi dell’orgasmo
in: Paolo Di Benedetto (a cura di), Riabilitazione uro-ginecologica, II Edizione, Edizioni Minerva Medica, Torino, 69-74, 2004

I disturbi dell'orgasmo sono crescentemente riportati nella pratica clinica. La maggior importanza data alla sessualità per la qualità della vita della donna e della coppia legittima sempre più la richiesta di aiuto medico e psicosessuale anche su questo fronte.
Come tutte le disfunzioni sessuali, i disturbi dell'orgasmo riconoscono cause complesse: biologiche, psicosessuali e relazionali. Nelle donne giovani sono più frequentemente in gioco fattori di ordine psicosessuale e relazionale, incluso l'anlfabetismo erotico dei partners. La probabilità di un disturbo crescentemente radicato sul fronte biologico aumenta con l'età, in particolare nelle forme acquisite.
Questo richiede al medico, particolarmente interessato alle problematiche pelviche, una nuova attenzione sul fronte della sessuologia medica, per la crescente comorbilità che viene ora evidenziata fra patologie ginecologiche, urologiche, proctologiche e fisiatriche, e disturbi sessuali nella donna.

top


Allegati disponibili:
Full text del capitolo


Per gentile concessione di Edizioni Minerva Medica

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.