Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
19/01/2020

Diabete gestazionale e depressione: correlazioni cliniche


Graziottin A.
Diabete gestazionale e depressione: correlazioni cliniche
“Science News” - Segnalazioni e commenti on line su articoli scientifici di particolare interesse

Commento a:
Miller NE, Curry E, Laabs SB, Manhas M, Angstman K.
Impact of gestational diabetes diagnosis on concurrent depression in pregnancy
J Psychosom Obstet Gynaecol. 2020 Jan 7:1-4. doi: 10.1080/0167482X.2019.1709816. [Epub ahead of print]

Verificare se una diagnosi di diabete mellito gestazionale correli con un aumento del rischio di depressione in gravidanza: è questo l’obiettivo di Nathaniel E. Miller e collaboratori, del dipartimento di “Family Medicine” presso la Mayo Clinic di Rochester e Mankato, Stati Uniti.
Il diabete mellito gestazionale si manifesta nel 5 per cento circa delle gravidanze in USA, e si associa a un elevato rischio ostetrico. Anche la depressione correla con elevati rischi per la madre e il feto.
Lo studio è stato condotto su 562 donne dal 2013 al 2015: a 46 di esse (8.0 per cento) è stato diagnosticato il diabete mellito gestazionale.
Questi, in sintesi, i risultati:
- la depressione ha colpito il 15.2 per cento delle donne affette da diabete gestazionale, contro il 6.2 per cento dei controlli;
- la diagnosi di diabete e l’insorgenza della depressione sono legate da un OR pari a 2.46 (95% CI 1.01-6.03, p=.049).
In conclusione:
- la diagnosi di diabete mellito gestazionale si associa a un elevato rischio di sviluppare una depressione;
- durante la gestazione di queste pazienti è dunque opportuno monitorare con frequenza il tono complessivo dell’umore e, se necessario, intervenire con adeguati provvedimenti volti a prevenire l’insorgere della depressione.

top



FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.